People

Maxi colletta solidale per ragazzo autistico: il quartiere gli dona una bici nuova

La solidarietà non si arresta mai, neanche in tempi di crisi Covid. Come il bel gesto di inclusione sociale che hanno mosso gli abitanti di Leggiuno (nel Varesotto) verso un ragazzo autistico della zona. In molti infatti avevano notato che in zona sia aggirava una donna che con fatica spingeva suo figlio disabile su una bicicletta. Così è partita poi l’idea della raccolta fondi per aiutare il ragazzo autistico: “Durante i sopralluoghi in zona, io e il consigliere comunale Riccardo Valena abbiamo notato in più occasioni una signora che con fatica spingeva suo figlio disabile su una bicicletta- ha raccontato la consigliera comunale Tiziana Petoletti, che nei mesi scorsi aveva promosso una raccolta di firme perché via Lago Maggiore diventasse una Ztl -. Abbiamo raccolto informazioni sulla vicenda per capire come aiutarli: il ragazzo è autistico e la famiglia vive in una condizione di disagio. Così è nata l’idea di sensibilizzare gli abitanti della zona”.

La risposta è andata addirittura al di là delle aspettative dei due consiglieri comunali: “Con i fondi raccolti siamo riusciti ad acquistare una bici elettrica del valore di quasi duemila euro, che agevolerà molto gli spostamenti del ragazzo, alleviando le fatiche di sua madre – ha continuato Petoletti – L’abbiamo fatta realizzare su misura, in modo da essere sicuri che venisse in contro a tutte le specifiche esigenze di chi la utilizzerà. Sia lui sia sua madre erano felicissimi”.
Anche i partecipanti alla raccolta fondi lo sono stati almeno quanto loro: “Una volta consegnata la bici, mi hanno contattato alcuni abitanti di via Lago Maggiore che non sapevano dell’iniziativa e non avevano quindi potuto aderire – prosegue la consigliera comunale – Ci tenevano a farmi presente la loro disponibilità per altri futuri interventi solidali. Tutto questo mi ha profondamente commosso. Qualche volta la frase chiedete e vi sarà dato si concretizza nella realtà”.
Ti potrebbe interessare anche: Gary, vaccinato a 102 anni contro il Covid, racconta la sua vita tra amore e resilienza