Start Up & Imprese

Come educare le aziende a reclutare persone valide: il modello Guild Education

In America, patria della startup, esiste un settore che sta riscuotendo molto successo e nel quale spicca la Guild Education. Si tratta di un’azienda che ha sede a Denver, in Colorado, ed è capace di guadagnare 40 milioni di dollari per fare in modo che l’educazione impartita ai dipendenti sia un vantaggio per la società stessa.

In primo luogo parliamo di una delle parti più costose e difficoltose dell’intera operazione aziendale: il reclutamento e la fidelizzazione di nuovi dipendenti.

Esiste infatti, una vera e propria classe di start-up ed aziende che sono sempre più finanziate per cercare di ottimizzare uno o tutti questi problemi in una volta sola. Tra questi spicca la piattaforma di formazione dei dipendenti Guild Education.

Leggi anche: Leader e CEO, quali differenze tra i ruoli dirigenziali più desiderati

data-analyst-lavoro

Il modello Guild Education

La Guild Education è solo una delle tante aziende che cercano di trarre vantaggio dall’opportunità di aiutare i datori di lavoro ad educare i propri dipendenti.  Si possono colmare le lacune di talento con un po ‘di allenamento, inoltre i dipendenti possono essere incoraggiati a restare in azienda. Guild Education riesce quindi a dare una mano ai datori di lavoro collaborando con le università attraverso progetti senza scopo di lucro, per fornire ai dipendenti l’istruzione su una varietà di argomenti o dar loro delle credenziali, che vanno dal completamento delle scuole superiori e dai programmi professionali al raggiungimento di una laurea di primo e secondo livello. Tutto questo è stato progettato con lo scopo di offrire alle aziende un modo per garantire che i dipendenti si sentano come se avessero un interesse acquisito nel loro futuro e desiderano mantenere quel tipo di vantaggio.

Guild Education ha dichiarato di aver raccolto un round di finanziamento da 40 milioni di dollari guidato da Felicis Ventures, con la partecipazione di Salesforce Ventures, Workday Ventures, Rethink Impact & Education e Silicon Valley Bank. Anche gli investitori esistenti Bessemer Venture Partners, Redpoint Ventures, Harrison Metal e Cowboy Ventures hanno partecipato alla gara e Wesley Chan di Felicis si unirà al consiglio di amministrazione dell’azienda. La società afferma che i suoi programmi sono attualmente disponibili per circa 2,5 milioni di adulti che lavorano e dà accesso a corsi, programmi e lauree in oltre 90 università e poli di apprendimento.

Leggi anche: Scuola, arrivano i corsi di educazione imprenditoriale

colleghi-difficili-lavoro

I risultati raggiunti e i modelli satellite

La maggior parte delle nostre aziende vede un ROI (ritorno del capitale) sull’investimento dei dipendenti entro il primo o il secondo anno“, ha affermato il CEO Rachel Carlson. “Ecco perché: su base incrementale, i nostri programmi devono semplicemente costare meno del costo di perdere un dipendente altamente performante, compresa l’assunzione e l’addestramento della loro sostituzione. Lo realizziamo collaborando con università a basso costo e senza scopo di lucro e concentrandoci con loro sulla doppia conservazione: aiutare i dipendenti a riuscire nella scuola e sul lavoro. Le aziende con forza lavoro in prima linea lottano con tassi di rotazione annuali ben superiori al 50%. Quindi, per le nostre aziende, un tasso di fidelizzazione di 4 anni è un risultato fenomenale, e sono entusiasti di vedere che il dipendente passa al loro prossimo lavoro dopo il conseguimento della laurea”.

Ma Guild Education non è certo l’unica a fornire questo tipo di servizio, visto e compreso col business che riesce a generare. Pluralsight, ad esempio, offre alle aziende un modo per aiutare i dipendenti a raccogliere nuove competenze di ingegneria del software, diventando pubblici all’inizio di quest’anno. Non è esattamente lo stesso modello del Guild, ma indica che esiste un’opportunità piuttosto consistente di strumenti che aiutano la forza lavoro ad educare ulteriormente i propri dipendenti, a ricavarne più valore ed aiutarli a progredire nelle loro carriere. Dato che il processo di assunzione può essere costoso e dispendioso in termini di tempo (ci sono persino le startup che concentrano gli sforzi sul machine learning per il reclutamento), potrebbe avere senso vedere se la persona giusta per un lavoro è già all’interno di un’azienda. Ciò aiuterebbe le aziende ad ottenere le competenze di cui hanno bisogno e a creare fedeltà con quel dipendente già acquisito.

Passando attraverso i datori di lavoro per offrire questo vantaggio (come fanno già alcune aziende come Lynda.com), Guild Education potrebbe essere in grado di snellire il processo, in modo tale che i dipendenti possano accedere ad entità già note come le università senza scopo di lucro per ottenere l’educazione che cercano.