Lifestyle

Compagnie aeree: Airbus sigla commessa record da 50 miliardi

Maxi commessa per il costruttore di aeromobili Airbus

Ci sono novità per le compagnie aeree: il consorzio europeo Airbus ha firmato un accordo record con l’investitore statunitense Indigo Partners per la più grande commessa della sua storia, accaparrandosi un ordine del valore di quasi 50 miliardi di dollari per 430 aerei della linea A320neo e A321neo. L’accordo con la società di investimenti americana potrebbe permettere al costruttore francese di raggiungere il concorrente americano Boeing.
Per Indigo Partners, guidata da Bill Franke, l’accordo, annunciato al Dubai AirShow, il salone aeronautico che si tiene ogni due anni negli Emirati Arabi, serve a fornire velivoli per potenziare le flotte di vettori low cost. Gli aerei andranno a quattro compagnie nel portafoglio di investimenti di Indigo: la Frontier Airlines, la Volaris, la Wizz Air e la JetSmart.
Leggi anche: Aerei, alla Cina super-fornitura di Airbus

airbus-gli-ordini-delle-compagnie-aeree
L’accordo Airbus-Indigo Partners

Indigo Partners, che ha partecipazioni e interessi in diverse compagnie aeree, ha firmato una lettera d’intenti ufficializzata dal fondatore di Indigo, Bill Franke, e dal direttore operativo, John Leahy, nel corso dell’evento di Dubai. L’accordo prevede l’acquisto di 430 jet destinati ai vettori Frontier Airlines negli Usa, la messicana Volaris, l’ungherese Wizz Air e l’ultima arrivata JetSmart (Cile).
Nel dettaglio, l’ordine riguarda 273 aeromobili A320neo e 157 della variante A321neo, per un valore, al lordo degli sconti consueti, di 49,5 miliardi di dollari (circa 42 miliardi di euro). Di questi velivoli, 134 sono destinati alla Frontier (100 A320neo e 34 A321neo), 146 alla Wizz Air (72 A320neo e 74 A321neo), 80 alla Volaris (46 A320neo e 34 A321neo) e 70 alla JetSmart (56 A320neo e 14 A321neo).
Leggi anche: Trasporti, Airbus promette un nuovo aereo

airbus-gli-ordini-delle-compagnie-aeree-2
Altri ordini in vista per Airbus

Nonostante la maxi-commessa da Indigo, Airbus potrebbe piazzare altri ordini durante l’appuntamento fieristico dedicato all’aviazione civile di Dubai. Secondo fonti attendibili, potrebbe materializzarsi un accordo con EgyptAir Airlines e con la compagnia low cost FlyDubai, che starebbe pensando di piazzare un ordine per ben 175 aerei suddivisi tra A321neo e Boeing 737.
Ma Airbus vorrebbe anche vendere il suo colosso A380 a grandi compagnie aeree, ed infatti attende un ordine di almeno una trentina di aeromobili da Emirates, principale acquirente del jet “superjumbo” del consorzio franco-tedesco. La compagnia emiratina ha però frenato gli entusiasmi, suggerendo al costruttore di Tolosa di continuare a produrlo per altri 10-15 anni: solo allora ne acquisterà altri.
Leggi anche: Mercato degli aerei, Boeing supera Airbus

Perché le compagnie aeree non acquistano l’Airbus A380

Già l’anno scorso la produzione del superjumbo europeo era stata più che dimezzata a causa del numero ridotto di ordini del gigantesco aereo quadrimotore a due piani. Il gruppo di Tolosa ha deciso di ridurre drasticamente la produzione dell’A380 a 8 aerei all’anno dal 2019. L’attuale riluttanza da parte del principale acquirente preoccupa parecchio, in termini di sostenibilità finanziaria, la Airbus.
Compagnie aeree come Air France-Klm e Lufthansa hanno già interrotto gli ordini di questo modello e altre compagnie lo stanno gradualmente eliminando, preferendogli velivoli come il Dreamliner di Boeing. Per contro, la famiglia di velivoli A320neo sta avendo grande successo e il maxi ordine di questi giorni potrebbe permettere a Airbus di guadagnare terreno sul rivale statunitense Boeing.
Guarda il video: AIRBUS POP SYSTEM la macchina volante
airbus-gli-ordini-delle-compagnie-aeree