Mass Media

Conte ospite della Gruber, tensione a La7: “Ma mi faccia il piacere”

Giuseppe Conte protagonista della puntata di Otto e mezzo andata in onda su La7 lunedì 8 novembre. Il leader del M5S risponde al fuoco di fila delle domande della conduttrice e dei giornalisti Lina Palmerini e Alessandro De Angelis. Ma è proprio con quest’ultimo che si scatena la bagarre, dopo che il vicedirettore dell’Huffington Post lo accusa di non essere stato eletto democraticamente.

Giuseppe Conte

De Angelis attacca Conte sulla mancata riforma della Rai che l’ex premier avrebbe dovuto fare quando sedeva a Palazzo Chigi. “Da soli non ce la possiamo fare. Fate una campagna di stampa a nostro favore”, replica deciso il leader del M5S. “La vedo tonico, pimpante e battagliero. E questo mi fa piacere”, chiosa il giornalista. “Adesso che lo ha detto lei mi sento confortato”, ironizza Conte. “Per gestire il M5S è il minimo”, commenta la Gruber sibillina.

Foto Cecilia Fabiano/ LaPresse 08 Novembre 2021 Roma (Italia) Politica: Giuseppe Conte ospite ad Otto e Mezzo

“Lei è appena stato nominato leader e non è riuscito a mettere i suoi capigruppo al Senato”, lo accusa allora De Angelis. “Guardi, lei non mi ha ascoltato”, replica l’ex premier dando il via al battibecco. “Voleva mettere un capogruppo e non ce l’ha fatta”, affonda ancora il colpo il giornalista scatenando la reazione stizzita di Conte. “Non riesce a mettere Bonafede alla Camera”, insiste però il suo interlocutore nella provocazione.

“Ma cosa sta dicendo? Ma non legga i giornali che lei scrive tra l’altro. Abbia pazienza. Altrimenti lei scrive e si legge e diventa autoreferenziale”, sbotta Conte. “Non faccia come i leader degli ultimi 50 anni che danno sempre la colpa ai giornalisti”, lo rimprovera De Angelis costringendo la Gruber ad intervenire. “La fragilità della sua leadership è che lei è perennemente nominato. Apra una fase democratica, faccia un congresso”, non molla però l’osso il collega. “Lei si è un po’ distratto. Ora non mi deve interrompere. Ma di che bagno democratico sta parlando. Ma mi faccia il piacere”, perde definitivamente la pazienza Conte.

Potrebbe interessarti anche: Conte chiude sul Reddito di cittadinanza: “Non si cancella”