nuovo-lavoro-paura

Crescita professionale, come affrontare la paura di un nuovo lavoro

Cambiare lavoro rappresenta sempre una grande incognita e spesso può essere causa di stress per coloro che decidono di fare questo passo. Si tratta di una decisione che potrebbe influenzare in modo decisivo la nostra carriera, in un modo o nell’altro e per questo è normale che la paura ci attanagli. La scelta di un nuovo lavoro può essere stata dettata dai motivi più disparati: la necessità di trovare una nuova occupazione a causa della chiusura dell’azienda in cui ci trovavamo, l’impossibilità di ottenere un posto di lavoro più prestigioso oppure semplicemente la volontà di trovare nuovi stimoli e cercare nuove sfide professionali. I motivi possono dunque essere i più disparati ma dopo l’entusiasmo della novità, ecco che dobbiamo fare anche i conti con la paura di quello che ci troveremo ad affrontare. Un salto nel vuoto in cui le certezze che avevamo in precedenza non ci sono più. Bisognerà dunque essere abili a ricostruire tutto e per farlo bisognerà mostrare grande forza di volontà e determinazione. Non lasciatevi intimorire dalle novità, dalla paura di non riuscire ad eccellere nel vostro nuovo lavoro ma affrontate i timori che avete con spirito positivo. Come fare a farlo in modo efficace? Ecco alcuni consigli su come affrontare la paura di un nuovo lavoro.

Abbiate pazienza e fate sempre molte domande

Non preoccupatevi se al primo giorno di un nuovo lavoro vi sentirete spaesati. Tutti sono stati dei novellini, anche se il vostro curriculum fa trasparire il contrario. Iniziare un nuovo lavoro comporta dei cambiamenti e per questo è necessario armarsi di tanta pazienza e prepararsi a dover affrontare delle difficoltà. Tutto fa parte del normale processo di adattamento al nuovo lavoro, non fatevi prendere dalla paura e dall’agitazione e siate consapevoli che di certo ci saranno cose da imparare. Fatevi trovare pronti e disposti ad apprendere ed imparare il più possibile, in modo rapido. Ricordatevi poi che siete all’inizio di una nuova esperienza lavorativa e di certo vi troverete a dover fare cose nuove o comunque azioni che potrebbero avere una routine diversa da quella che svolgevate nel lavoro precedente. Non preoccupatevi se non sapete fare qualche cosa o siete attanagliati da tante incertezze: dovete imparare e per questo è necessario chiedere tutto. Fate domande in modo da chiarirvi ogni tipo di dubbio. Fare domande, affrontare i problemi e ciò che non ci è chiaro è l’unico modo per velocizzare il processo di apprendimento ed entrare subito nel nuovo meccanismo.

smartworking-lavoro-casaDate tempo al tempo e partite con l’atteggiamento giusto

Quando si cambia lavoro bisogna essere consapevoli del fatto che necessiteremo di un po’ di tempo per adattarci alla nuova realtà. E’ impossibile che tutto sia immediato e di questo dobbiamo essere consapevoli: diamo tempo al tempo e il nuovo lavoro ci risulterà sempre più familiare. Ricordatevi poi che l’atteggiamento giocherà un ruolo molto importante nel processo di adattamento: al di là delle difficoltà che potrete incontrare, dovrete sempre avere un atteggiamento positivo e propositivo. Non spaventatevi dunque di fronte alla novità ma rimboccatevi le maniche.

Leggi anche: Leadership, 9 buone pratiche per svilupparla

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.