posti-lavoro-produttivi

Crescita professionale, come creare spazi di lavoro che aumentano la produttività

Lo spazio di lavoro in cui tutti i giorni ci troviamo a svolgere le nostre mansioni o a collaborare con i nostri colleghi per lo sviluppo di un progetto influisce più di quanto si possa pensare sul benessere e sulla produttività del lavoro. Avere un work place smart e moderno, che si adatti bene alle esigenze del momento è sicuramente qualcosa di molto utile, che influirà in modo positivo sulla buona riuscita di qualsiasi attività stiamo portando a termine. Il mondo del lavoro sta cambiando rapidamente e con esso anche gli spazi di lavoro che devono essere sempre più moderni e funzionali. Aree di lavoro di questo tipo permettono una crescita della produttività e professionale che influisce in modo determinante, anche se a prima vista non ci si accorge minimamente di questa incidenza. Gli open space che nei decenni passati hanno cominciato a rivoluzionare gli spazi di lavoro sono già un concetto superato e ora si ricercano uffici in cui il confort e i servizi devono essere strettamente collegati con la funzionalità. Esistono alcune idee per cercare di migliorare gli spazi di lavoro e renderli moderni, in modo che possano contribuire in modo sensibile all’aumento del benessere dei lavoratori e sopratutto che contribuiscano all’aumento della produttività. Abbiamo raccolto alcuni consigli in proposito, eccoli.

lavoro-aziende-miglioriSpazi diversi e confortevoli per ogni tipo di esigenza

Esistono diverse aree di lavoro a seconda della funzione o dell’utilizzo che se ne fa e per questo anche dal punto di vista dell’arredamento bisogna dare una configurazione ben precisa a questi spazi. Cerchiamo di progettare questi ambienti a seconda della loro funzione, che si lavori in gruppo o singolarmente: spazi in cui esistono strumenti di condivisione, schermi e ampie postazioni di lavoro per il team work oppure aree più riservate per effettuare telefonate importanti, in cui non si disturbino gli altri colleghi. Importante poi è favorire anche il dialogo e la contaminazione delle idee tra collaboratori e questo non deve sempre avvenire nei canonici spazi di lavoro: pensiamo quindi anche ad aree relax e magari un’area ristoro più confortevole, che non sia la solita mensa aziendale con grandi tavoli, aperta soltanto nelle ore dei pasti ma magari una sorta di bar con divanetti che possa essere utilizzata anche per riceve clienti o per appuntamenti informali. L’ambiente poi deve essere il più confortevole possibile e questo risultato può essere raggiunto tramite alcune scelte: create spazi con diverse gradazioni di colori, tonalità vivaci che non stanchino gli occhi e che diano l’idea di qualcosa di moderno. Date la possibilità di regolare luci e temperatura, magari favorendo il ricambio d’aria.

La postazione fissa non esiste più

Importante è superare il concetto di postazione fissa. Non devono più esistere gli impiegati seduti sempre alla stessa scrivania, che non possono allontanarsi dalla loro postazione perché il loro lavoro è tutto concentrato all’interno di un solo apparecchio. Cercate di favorire lo smart working, con strumenti di condivisione del lavoro e aumentate la connettività, garantendo sempre una protezione dei dati. Non tutte le aziende possono pensare di fare una trasformazione radicale ma anche una parziale modifica o un adattamento in base al proprio budget può essere un primo passo e un segnale importante.

Leggi anche: Crescita professionale, come affrontare la paura di un nuovo lavoro

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.