Lavoro

Crescita professionale, essere leader: cosa c'è da sapere

La figura del leader sul lavoro è di primaria importanza e permette all’azienda di procedere spedita verso i propri obiettivi. Un buon leader sa fare da traino per il lavoro di un comparto o dell’intera società ed è in grado di affermarsi e di risolvere in modo pratico problematiche e altri tipi di situazioni che si presentano quotidianamente. Bisogna ricordare però che un leader non è mai solo e con lui ci sono anche dipendenti e collaboratori che tutti i giorni lavorano a stretto contatto e che si trovano a dover affrontare situazioni simili, a seconda del grado e della posizione che occupano. E’ importante dunque che un buon leader conosca bene la situazione intorno a lui ed abbia alcune caratteristiche che lo portino ad essere apprezzato dai suoi colleghi: questo non vuol dire che debba essere adulato ma che ci sia quel rispetto professionale fondamentale durante il lavoro. Allo stesso modo, un buon leader per trainare un gruppo deve sviluppare alcuni elementi fondamentali. Non ci sono caratteristiche innate ma tutto si può sviluppare con il tempo. A questo proposito abbiamo raccolto qui di seguito alcuni elementi che un buon leader dovrebbe conoscere.

Leadership: 10 consigli per essere un leader vincente
Avere fiducia in voi stessi e nel team, creare obiettivi condivisi

La fiducia è uno degli elementi più importanti nel campo del business. Quando prendere una decisione dovete sempre essere convinti delle vostre scelte: se avete deciso di intraprendere una strada sulla base di motivazioni giuste, perseguitela e mostrate sempre fiducia nella vostra leadership. Allo stesso modo, è fondamentale mostrare fiducia nei confronti dei membri del vostro team che dovranno sentirsi apprezzati e valorizzati nel momento in cui effettueranno delle scelte: questo rapporto genererà sicuramente un lavoro aggiunto e costituirà per voi un ritorno importante che vi aiuterà ad essere riconosciuti in quanto figura guida. Ricordatevi sempre che gli obiettivi che volete e dovete perseguire sono di conseguenza anche gli obiettivi del vostro team e dei vostri collaboratori: cercate sempre di generare e di condividere questi obiettivi in modo da determinare il potenziale di chi vi sta intorno e di misurare il loro grado di attaccamento all’azienda e alla sua mission. Includere il team e i colleghi che lavorano a stretto contatto con voi, quando è possibile, nei processi decisionali li stimolerà e contribuirà a creare un senso di appartenenza e di comunità più forti nei confronti dell’azienda.

Comunicare sempre in modo trasparente, che tipo di leader volevi essere?

La comunicazione è sempre molto importante. Il tipo di approccio che sceglierete con i membri del vostro team e con i vostri colleghi potrebbe determinare il grado di fiducia e di collaborazione che questi vi restituiranno. Cercate sempre di comunicare in modo chiaro e trasparente e di lasciar trasparire in modo positivo ciò che vorreste trasmettere. infine, è bene sempre guardarsi indietro e fare delle valutazioni: quando avete iniziato questo tipo di cammino professionale, come avevate immaginato la vostra leadership? Quando siete in linea e quanto distanti? Cercate sempre di essere il leader che avreste voluto essere quando avete cominciato quel lavoro.
Leggi anche: Comunicare con i colleghi i modo efficace