Mass Media

Piazzapulita, caos in studio: Crosetto si alza e se ne va

Sedili bollenti a Piazzapulita. Durante l’ultima puntata del talk show, il conduttore Corrado Formigli decide di proseguire nella polemica contro Matteo Salvini e Giorgia Meloni. A scatenare la tensione tra la redazione di La7 e i due leader di Lega e Fratelli d’Italia è stata l’inchiesta Lobby nera di Fanpage. Formigli torna sull’argomento per rispondere direttamente alla Meloni che, intervistata da una sua collaboratrice, ha utilizzato toni durissimi contro Piazzapulita. Un lungo scontro a distanza che però fa infuriare Guido Crosetto, fondatore di Fdi e ospite in studio. Il politico finisce per abbandonare lo studio.

Guido Crosetto abbandona Piazzapulita

Formigli domanda a Crosetto cosa ne pensi delle discussioni nate intorno all’inchiesta di Fanpage. Il suo ospite, almeno inizialmente, si mostra molto pacato, quasi sconsolato. “Io ascolto da un’ora la trasmissione. Man mano che la sentivo andare avanti mi chiedevo cosa ci faccio qua”, mette però subito in chiaro le cose l’ex parlamentare. Crosetto precisa di avere rispetto sia per il giornalismo che per la politica. “Penso che la democrazia si fondi sul confronto, non sui plotoni di esecuzione. E quando li vedo dico che sarebbe giusto che si difendessero le persone che poi vengono uccise”, questa la sua grave accusa a Piazzapulita.

Il conduttore nega che sia stato messo in piedi un plotone di esecuzione contro la Meloni, “abbiamo solo fatto delle domande”, si difende Formigli. Ma Crosetto conferma punto per punto la sua posizione. Nessuno ancora si aspetta che il politico stia per ‘rompere’. “Un modo becero di fare politica. Sono inadatto a recitare il ruolo di foglia di fico e faccio l’unica cosa che può fare una persona che non si sente adatta: la saluto, mi scuso e me ne vado”, aggiunge però subito dopo, alzando il livello dello scontro a Piazzapulita.

A quel punto Crosetto si alza in piedi e fa per andarsene. Ma si blocca subito di fronte alle proteste del conduttore di Piazzapulita. “Una scena teatrale, non avevamo capito”, lo rimbrotta Formigli. Il politico torna sui suoi passi e prosegue la sua polemica col giornalista. “Avrei preferito stare a casa con i miei figli. Ho sbagliato io a venire. C’è Alessandro Sallusti che può difendere il centrodestra molto meglio di me”, chiude infine il discorso Crosetto abbandonando lo studio tra lo stupore generale.

Potrebbe interessarti anche: Crosetto sbotta a Piazzapulita: “Se fossi la Meloni vi denuncerei”