Social

Crosetto e la gaffe della deputata di Fdi: “500 mln di italiani? Lei è malata”

La deputata di Fratelli d’Italia, Ylenia Lucaselli, finisce suo malgrado al centro della bufera social a causa di un post pubblicato su Facebook e delle sue dichiarazioni rilasciate alla Camera che diventano subito virali. La Lucaselli parla erroneamente di “500 milioni di italiani” che resteranno senza lavoro a causa dell’obbligo di Super green pass per gli over 50, scattato il 15 febbraio. Il web si dimostra spietato nei suoi confronti. Ma in sua difesa interviene l’ex compagno di partito Guido Crosetto che sottolinea le sue precarie condizioni di salute e si scontra anche con Luca Bizzarri.

Guido Crosetto difende la deputata di Fdi

“Ci sono più di 500 milioni di italiani che non potranno andare a lavoro e che non potranno portare a casa lo stipendio perché lo Stato ha deciso che per farlo serve un pass. Questa non è democrazia”. È questa la dichiarazione della deputata meloniana che sta facendo tribolare i social. 500 milioni invece di 500mila, roba di tre zeri in più. Gaffe che non viene perdonata dai soliti hater.

La stessa Lucaselli prova poi a smontare le polemiche ironizzando: “Uno, nessuno, 500mila… scusate per l’errore, capita, comunque mi avete regalato un pomeriggio di risate”. Ma non c’è niente da fare. E allora Guido Crosetto decide di intervenire in sua difesa. “State attaccando per una banale lapsus verbale una persona che sa perfettamente quanti abitanti ha l’Italia e che vive un momento difficile che la costringe a cure fisicamente pesanti. Mi fate schifo”, twitta uno dei fondatori di Fdi.

Crosetto finisce per polemizzare anche con il comico Luca Bizzarri. “No, la stanno perculando. E se scrivi una roba del genere ti perculano. Se l’avesse scritta Di Maio sarebbe stato crocifisso in sala mensa. Sono i social, bellezza”, cinguetta Bizzarri. “Conosco un po’ i social, bellezza. – lo gela Crosetto – Ma ci sono limiti e confini anche qui. Almeno per le persone serie e perbene. La malattia è uno di quei confini che non si devono superare. Anche perché l’effetto del ‘perculamento’ su di me o te o Di Maio è diverso se siamo malati”. Bizzarri però insiste: “Ma che c’entra la malattia, scusa? Ma è folle tirare fuori una malattia in un caso come questo, folle”. Atteggiamento che Crosetto liquida così: “Ok, continui. Come se fossi un hater qualunque. Te lo spiegherò in privato, se non ci arrivi”.

Potrebbe interessarti anche: Crosetto ironizza su Brunetta: “Boom economico? È stra-esaltato dal governo”

Torna su