Senza categoria

Daniela Santanchè infuriata con Letizia Moratti: “Non si sputa dove si mangia”

“Non si sputa nel piatto dove si mangia”. È questa l’espressione non proprio elegante con cui Daniela Santanchè si rivolge a Letizia Moratti. Il ministro del Turismo del governo Meloni ed esponente di primo piano di Fratelli d’Italia ce l’ha con l’ex ministro berlusconiano perché recentemente ha deciso di passare sotto le insegne di Azione di Carlo Calenda e di candidarsi alla presidenza della Regione Lombardia, sia contro il centrodestra che contro il Pd.

Daniela Santanchè contro Letizia Moratti

“Non mi occupo di Letizia Moratti non perché non ne abbia rispetto come donna, ma perché credo che abbia fatto una scelta profondamente sbagliata, perché non si sputa nel piatto dove si mangia. – afferma Daniela Santanchè rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della presentazione, a Palazzo Lombardia a Milano, della nuova stagione turistica invernale 2022-2023 – Le auguro buona fortuna, ha scelto una strada, noi ne abbiamo un’altra e sono sicura che la nostra strada è quella vincente nei confronti dei lombardi”.

Secondo Daniela Santanchè i Giochi olimpici invernali di Milano-Cortina del 2026 sono “un’opportunità perché possono cambiare i territori interessati in tempi molto più rapidi rispetto a quanto avviene normalmente, dando linfa nuova per essere competitivi. Io ho grande ambizione, ho l’ambizione che in cinque anni il ministero del Turismo sia ‘il ministero’, perché se riusciamo a fare tutto quello che abbiamo detto il turismo deve diventare la prima azienda della nostra nazione”.

“Non è possibile che nel Pnrr ci siano solo 2,4 miliardi per il turismo. – si lamenta poi nel corso del suo intervento – Ho avuto una interlocuzione con il ministro Raffaele Fitto anche perché abbiamo già raggiunto tutti gli obiettivi. Faremo una battaglia per avere di più. Quando è stato scritto il Pnrr eravamo in un altro mondo. Oggi la paura è che le gare vadano deserte dati gli aumenti. Per Daniela Santanchè bisogna tenere conto di ciò “senza essere attaccati dicendo che siamo nemici di qualcuno. Non siamo nemici di nessuno. Ma abbiamo la responsabilità della execution. Voglio rassicurare che ci saranno più risorse per il turismo in tutti i comparti, incluso quello della neve”, conclude il ministro del Turismo.

Potrebbe interessarti anche: Daniela Santanchè sotto inchiesta? Lei smentisce: “Non sono indagata”

Torna su