Esteri

Papa Francesco, ancora voci sulle dimissioni: lotta di potere in Vaticano

Papa Francesco è pronto a dimettersi dal Soglio di Pietro per motivi di salute? Soltanto qualche ora fa lo stesso Bergoglio è stato costretto ancora una volta a smentire le illazioni che sono apparse sui giornali. Ma il fatto preoccupante è che non è la prima volta che accade. Passato qualche mese, la ridda di voci riparte. Stavolta però a cercare di mettere una pietra sopra a questa faccenda ci prova Massimiliano Coccia che, con un articolo apparso su Fanpage, parla di “voci messe in giro ad arte per fermare la riforma della Curia voluta da Bergoglio”.

Papa Francesco

“Non mi è mai venuto in mente. Per il momento no, per il momento, no. Davvero!”, così Papa Francesco smentisce seccamente le voci sulle sue prossime dimissioni nel corso di un’intervista alla Reuters. “L’operazione al colon è stata un grande successo”, precisa poi facendo riferimento all’operazione chirurgica a cui si è sottoposto nell’agosto di un anno fa. “Non mi hanno detto nulla” sul presunto cancro che ora gli viene attribuito, dice. E zittisce le voci che stanno circolando in queste ore derubricandole come un “pettegolezzo di corte”.

Ma questo suo intervento deciso sembra non essere servito a placare le brame di chi vorrebbe vederlo abdicare. “Negli ultimi giorni, in occasione dell’attuazione della riforma della Curia che Papa Francesco ha finalizzato, sono tornate a circolare le voci sulle dimissioni del Pontefice per motivi di salute. Notizia che analizzata con dovizia sembra essere più l’auspicio di un gruppo di irriducibili avversari dell’argentino che un dato fondato sulla realtà”, spiega però Coccia su Fanpage.

Papa Francesco durante l’udienza alle partecipanti all’Assemblea plenaria dell’Unione Internazionale delle Superiore Generali, 5 maggio 2022. ANSA/ VATICAN MEDIA HO-NO SALES EDITORIAL USE ONLY

Insomma, secondo questa tesi, coloro che sono interessati a mettere in giro voci insistenti sulle dimissioni di Papa Francesco, sarebbero gli stessi che vorrebbero mettergli i bastoni tra le ruote della riforma della Curia Vaticana. Ma “la cartella clinica del Pontefice parla chiaro: nessuna patologia tumorale, nessun problema neurologico”, sottolinea il giornalista. E il suo attivismo “genera nervosismo e timore in tanti ambienti che nel corso dei decenni hanno prosperato dentro un’organizzazione poco trasparente. Nervosismo che si trasforma in illazioni come nel caso della salute del Pontefice”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Papa Francesco: “Mi hanno trovato un cancro? Pettegolezzo di corte”

Torna su