Senza categoria

I dieci anni di WhatsApp

In questi giorni WhatsApp compie dieci anni: cos’è cambiato in tutto questo tempo? Quali gli aspetti di forza? Quali i punti deboli che sono emersi nel suo utilizzo?
Sicuramente la novità maggiore sta nel fatto che oggi la società fa parte della originale piattaforma Social più famosa al mondo. Parliamo di Facebook, che ha acquisito l’App a diciannove miliardi di dollari nel gennaio 2014.

whatsapp-business-pagamento

Leggi anche: WhatsApp: in arrivo nuove funzionalità

Aspetti positivi

Al momento dell’acquisizione, è stata molto dibattuta l’offerta che era stata fatta. Nonostante questo, WhatsApp ha dimostrato di essere un gigante a livello globale. Attualmente può vantare più di 1 miliardo di utenti in tutto il mondo.
Sicuramente l’acquisto da parte di Facebook è stato un aspetto molto apprezzato dagli utenti del web. Per prima cosa, è stata eliminato l’abbonamento annuale per il suo utilizzo. Inizialmente, tale tariffa ammontava ad $ 1 all’anno per mantenere il servizio privo di pubblicità.
Molti altri ancora sono gli aspetti positivi di WhatsApp: è costantemente aggiornato, ha sempre nuove funzionalità, è una delle app. più popolari su Android e iOS. Ed è proprio la natura della sua multipiattaforma a renderlo così popolare. WhatsApp ha introdotto un modo semplice per inviare registrazioni vocali o effettuare videochiamate solo con il semplice tocco di un pulsante e in modo completamente gratuito. E questo non è da poco.

whatsapp-come-guadagna

Leggi anche: Tecnologia: come WhatsApp fa soldi

Gli svantaggi

Il Social, però, ha portato anche degli enormi svantaggi per le varie compagnie telefoniche che hanno visto diminuire notevolmente le entrate generate da SMS e MMS, così come le telefonate sostituite dalle chiamate vocali e videochiamate all’interno dell’app.
Ovviamente Facebook continua a lottare con il modo di gestire l’azienda. Dato che qui non è possibile parlare di pubblicità, non saranno gli annunci a generare le entrate del futuro. Sicuramente, la società introdurrà servizi aziendali che collegheranno direttamente i clienti alle aziende. Questo potrebbe migliorare la gestione dei reclami clienti.

WhatsApp ha causato, anche, alcuni problemi alle forze dell’ordine, derivati dall’utilizzo della messaggistica cifrata end-to-end.
Altre app. di Facebook, quali Instagram e Messenger non supportano attualmente questo tipo di crittografia. Nonostante ciò, l’azienda ha pianificato di unire il back-end di tutti questi sistemi in un’unica entità che supporta la messaggistica crittografata.

L’acquisto di WhatsApp ha portato la nota piattaforma di Facebook ad avere delle perdite al livello esecutivo. Nonostante ciò si è cercato di migliorare i prodotti e offrire maggiore sicurezza e protezione nei confronti di informazioni e dati relativi ai milioni di utenti che utilizzano tale sistema tecnologico quotidianamente.

Leggi anche: Messaggi vocali: su WhatsApp cambia il modo di fruizione, simile a quello di Telegram