People

Draghi a Bergamo un anno dopo i camion con le bare: “L’Italia si risolleverà”

Oggi, 18 marzo, è la prima Giornata nazionale per le Vittime del Covid. È il giorno in cui a Bergamo il convoglio militare portava, con tutto il suo carico di dolore, le bare dei suoi defunti in altri territori per la cremazione. Per rendere omaggio alle vittime e a commemorare questa giornata, il presidente del Consiglio Mario Draghi è arrivato a Bergamo nella mattinata. Una cerimonia blindatissima, trasmessa in diretta dalla Rai.

Alle ore 11, con il presidente del Consiglio Mario Draghi ha deposto una corona di fiori al Cimitero monumentale della città, poi si è recato al Parco della Trucca dove si è svolta l’inaugurazione del Bosco della Memoria con la cerimonia per la messa a dimora dei primi 100 alberi. Dalle 14 proseguiranno le cerimonie di commemorazione con le istituzioni del territorio, sempre chiuse al pubblico per evitare assembramenti, ma accessibili attraverso dirette online e i media che potranno seguire e diffondere le immagini.

Inoltre sono previste bandiere a mezz’asta in tutte le sedi della Regione Lombardia e, a Palazzo Lombardia, a Palazzo Pirelli e nelle altre sedi territoriali, alle ore 11, è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime.

Infine, la sera, i belvedere di Palazzo Lombardia e Palazzo Pirelli saranno illuminati con il tricolore. Anche il governatore Attilio Fontana è a Bergamo in occasione della visita del presidente del Consiglio, Mario Draghi, per le celebrazioni in ricordo delle vittime del Covid.

Ti potrebbe interessare anche: L’ingegnere che ha sbagliato tutte le previsioni entra nel Cts. In quota Lega