Social

Ecco come Facebook usa i tuoi dati per il targeting degli annunci

Facebook raccoglie un sacco di dati su di noi: tutto, dal tuo indirizzo e-mail alla forza della batteria del tuo telefono. La spiegazione più semplice per tutto questo è che Facebook usa quei dati per fare soldi. No, Facebook non vende i tuoi dati. Ma vende l’accesso al tuo account o, più specificamente, l’accesso al tuo feed di notizie, e utilizza questi dati per mostrarti annunci specifici che ritiene possano piacerti e su quali tu potresti cliccare. Questa pubblicità mirata è un grande business per Facebook (e non solo Facebook, ovviamente). L’azienda ha registrato lo scorso anno un fatturato pubblicitario di 40 miliardi di dollari e continuerà a crescere. Considerati i recenti problemi di privacy della società che hanno coinvolto Cambridge Analytica, una società di dati di terze parti che ha messo le mani su dati personali per ben 87 milioni di utenti di Facebook senza il loro permesso, cerchiamo di analizzare in modo più approfondito come Facebook utilizza i tuoi nostri per fare soldi.
È anche chiaro che molte persone non conoscono i dettagli di come funziona l’attività pubblicitaria di Facebook. Molte di queste domande sono state poste dai membri del congresso americano martedì scorso, quando l’amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg ha testimoniato nell’aula legislativa. Alcune di queste risposte possono essere trovate nella Privacy Policy della società che Facebook ha appena aggiornato per spiegare meglio quali dati raccoglie e come  vengono utilizzati. Riportiamo anche il virgolettato di un portavoce dell’azienda, dichiarazione rilasciata ad un quotidiano online americano. Queste risposte sono riassunte di seguito.
Leggi anche: Apple vs Facebook: i due giganti della tecnologia sono in guerra

facebook scandalo dati

Facebook vende i tuoi dati?

No. Facebook usa i tuoi dati per “vendere l’accesso a te”. Ad esempio, inserirà un annuncio nel tuo feed delle notizie, ma non venderà i dati forniti agli acquirenti esterni. Ha senso, se ci pensi. L’attività di Facebook è preziosa perché ha così tanti dati personali sui suoi utenti: la vendita di tali dati agli inserzionisti ridurrebbe significativamente il valore di Facebook.

Facebook condivide i tuoi dati con aziende o inserzionisti e quando lo fa?

Le aziende esterne possono raccogliere i tuoi dati se concedi loro l’autorizzazione, ad esempio se utilizzi il tuo account Facebook per accedere a un’app di terze parti come Uber o Spotify. Facebook ha appena annunciato modifiche ad alcune di queste API di condivisione dei dati per garantire che l’accettazione di condividere i propri dati non consenta a quelle società esterne di raccogliere dati sui propri amici senza la loro autorizzazione, che poi è quello che è successo con Cambridge Analytica. Naturalmente, tutti i dati che condividi pubblicamente sulla tua pagina Facebook sono accessibili a chiunque sia online.

Come puoi vedere quali tuoi dati possiede Facebook?

Ci sono un paio di posti dove guardare. Visita “Impostazioni” su Facebook, e sotto la scheda “Generale” vedrai un’opzione per “Scarica una copia dei tuoi dati di Facebook.” Clicca lì. In questo modo otterrai tutti i dati che Facebook ha raccolto su di te, dai messaggi privati ​​alle foto alla tua cronologia delle ricerche. In “Impostazioni” puoi anche fare clic su “Annunci”, ti porterà a una scheda “Preferenze annunci”. Questa include gli interessi che Facebook pensa tu abbia (e gli inserzionisti utilizzano come target) e altre informazioni che potrebbero utilizzare per indirizzarti annunci (es. il tipo di telefono che usi). Puoi rimuovere da questa pagina interessi o informazioni che non sono rilevanti o che non vuoi che Facebook usi come target.

Gli inserzionisti sanno se hai visto il loro annuncio?

Non proprio. Gli inserzionisti possono vedere i dettagli su chi vede i propri annunci, ma solo in forma aggregata. Ad esempio, un inserzionista potrebbe vedere che il suo annuncio ha raggiunto 1.000 uomini a San Francisco, ma non è stato possibile visualizzare i nomi di ciascuno di quei 1.000 utenti.

Facebook usa le informazioni dei tuoi messaggi privati ​​per indirizzarti verso gli annunci?

No. Facebook dice che potrebbe guardare i tuoi messaggi privati ​​per determinare se violano le politiche dell’azienda, ma non le usa per il targeting degli annunci. Secondo quanto riferito da un portavoce, Facebook non utilizzerà i contenuti dei tuoi messaggi privati ​​per indirizzarti con annunci su Facebook Messenger, WhatsApp o Instagram.
Facebook usa il microfono del tuo telefono per ascoltarti in qualsiasi momento?
La compagnia dice di no . “Accediamo al tuo microfono solo se hai autorizzato la nostra app e se stai utilizzando attivamente una funzione specifica che richiede l’audio”, ha scritto la società sul suo blog.
Facebook utilizza la cronologia delle chiamate o i dati di messaggi di testo non presenti su Facebook per indirizzarti verso gli annunci?
No, Facebook non usa questi dati per indirizzarti con annunci, secondo un portavoce di Facebook. Facebook può vedere la cronologia delle chiamate e del testo per gli utenti Android che scelgono di consentire alla compagnia di vedere quei dati. Dice anche che non lo usa per consigliare amici con cui ti piacerebbe connetterti.
Facebook utilizza lo stesso insieme di dati per indirizzarti con annunci su Instagram che vengono utilizzati per indirizzarti con annunci su Facebook?
Sì. Quello che fai su Instagram potrebbe portare ad annunci che vedi su Facebook e viceversa. “Lo stesso targeting basato sugli interessi disponibile per gli inserzionisti che indirizzano gli annunci alle persone su Facebook è disponibile per gli annunci Instagram”, ha detto a Recode un portavoce della società . “Questo include interessi basati sulle cose che la gente fa su e fuori da Facebook.”
Facebook usa lo stesso insieme di dati per indirizzarti con annunci su Messenger che utilizza per indirizzarti con annunci su Facebook?
Di nuovo, si. “Gli annunci Messenger (annunci posizionati nella schermata principale di Messenger di persone) utilizzano le stesse opzioni di targeting del pubblico degli annunci di Facebook”, afferma un portavoce.
Leggi anche: Facebook, Zuckerberg dice “pochi anni per sistemarlo”, ma sa davvero cosa non funziona più?