Interni

Luca Morisi, tutte le motivazioni del suo addio a Salvini

Luca Morisi non è più il responsabile dei canali social della Lega. È stato lui stesso a dare l’annuncio attraverso una lettera recapitata ai parlamentari del Carroccio. Ci sarebbero solo motivazioni di carattere familiare dietro alla sua scelta. Così almeno rassicura il creatore della ‘Bestia’ che tanta fortuna sui social network ha regalato a Matteo Salvini negli ultimi anni. Ma sugli organi di stampa spuntano ipotesi diverse sui veri motivi che lo hanno indotto a mollare. Tra queste, anche la possibilità che fossero sorte insanabili frizioni politiche tra il professore universitario e il leader leghista.

Luca Morisi

“Cari amici, mi avete scritto in tanti. Ringrazio tutti per l’interesse e l’amicizia. Sto bene, non c’è alcun problema politico, in questo periodo ho solo la necessità di staccare per un po’ di tempo per questioni famigliari. Un abbraccio e ancora grazie”. Così ha scritto Luca Morisi nella missiva fatta recapitare a tutti i parlamentari del Carroccio. Motivazioni familiari e non politiche alla base della sua decisione dunque. Almeno così rassicura Morisi.

Foto LaPresse/Stefano Cavicchi 16/08/2017 Ponte di Legno, Brescia Politica. Matteo Salvini a Ponte di Legno Nella foto: Salvini all’Hotel Pegra’ di Ponte di Legno con Luca Morisi consigliere personale

Ma sui quotidiani la versione di Luca Morisi viene messa severamente in dubbio. “Ufficialmente per motivi familiari ma dietro al suo addio ci sarebbero anche disaccordi politici: Morisi, per esempio, è sempre stato pro-vaccini”, scrive ad esempio il Fatto Quotidiano di Marco Travaglio, ipotizzando uno scontro insanabile tra il si-vax Morisi e il presunto no-vax Salvini.

Su Repubblica, invece, il giornalista Matteo Pucciarelli ipotizza ragioni esclusivamente politiche. “Era nell’aria da un po’, da tempo si era allontanato anche come presenza fisica, racconta un leghista di lunga data e ben addentro all’inner circle di Salvini. Essendo una persona estremamente intelligente e sensibile Morisi ha capito che un ciclo era finito. E ne ha tratto le conseguenze”, si legge su Rep. Il Corriere della Sera, infine, è convinto che “alla base di questa svolta radicale, ci sarebbe anche la necessità della Lega di avviare una nuova strategia comunicativa, più equilibrata, meno urlata, e calzante rispetto a un quadro politico rivoluzionato, e con Giorgia Meloni da arginare”.

Potrebbe interessarti anche: Luca Morisi molla la ‘Bestia’ di Salvini: “Devo staccare”