Lifestyle

Ecosistema Together premia Staycool come nuova idea di startup

Si è concluso ieri a Roma il progetto “Ecosistema Together”, volto a premiare l’idea imprenditoriale più innovativa per il risparmio energetico. La scelta è ricaduta tra le startup nate nel corso delle tappe del percorso progettuale. Ebbene l’ha spuntata Staycool, riuscendo a battere le altre concorrenti.

La strada è stata lunga: la valutazione dei progetti in gara è avvenuta tramite 5 incontri per decretare chi fosse il più innovativo in assoluto. Le tappe si sono svolte valutando la sinergia tra le aziende, e tra gli startupper e i manager. Per prendere una decisione equa è stata creata una commissione specializzata, della quale hanno fatto parte Mario Cardoni, Direttore generale di Federmanager, Costanza Patti, Direttore generale di Fondirigenti, Giacomo Gargano, Presidente di Federmanager Roma, Helga Fazion e Federico Mioni, rispettivamente Presidente e Direttore di Federmanager Academy, Layla Pavone, Chief Innovation Marketing e Communication Officer di Digital Magics e Marco Guarna, Partner di Digital Magics Roma.

Leggi anche: Blockchain: gli startupper italiani del mondo delle criptovalute (ma non solo)

startup-errori-investimentiEcosistema Together: cos’è

Ecosistema Together è un progetto ideato e realizzato da Federmanager Academy, la Management School della Federazione. L’Academy vanta la collaborazione con Digital Magics, il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy”, attivo in tutto il nostro paese e patrocinato da Fondirigenti, il Fondo interprofessionale per la formazione dei dirigenti promosso da Confindustria e Federmanager.

Il progetto è stato avviato a Roma, all’inizio dell’anno, e gli incontri previsti, ben 5 in tutta Italia, hanno avuto lo scopo di creare un ecosistema adatto a sviluppare l’innovazione. La partecipazione è stata intensa: 20 imprese aderenti a Fondirigenti, più di 20 startup italiane (selezionate da Digital Magics) e tanti manager e professionisti che hanno agito come freelance o a supporto delle stesse aziende e startup.

I commenti

Helga Fazion, Presidente di Federmanager Academy, spiega la sua posizione a riguardo:

Con questo progetto ci eravamo proposti di unire in uno stesso ambito di lavoro giovani startupper e dirigenti in servizio e anche in ricollocazione, per creare una contaminazione positiva. Siamo contenti di aver coinvolto, anche grazie all’assistenza costante e qualificata di Digital Magics, più di 120 persone, circa 25 aziende, e di aver realizzato i 5 eventi in varie aree del Paese, compreso il Sud Italia, a cui si aggiunge questa giornata di chiusura a Roma, in cui vediamo nella stessa sala quei gruppi di interlocutori che si sono confrontati e che oggi sono in competizione per aggiudicarsi il riconoscimento di “migliore idea di innovazione radicale”.

Dello stesso avviso anche Stefano Cuzzilla, il Presidente Federmanager: “Abbiamo messo a lavorare insieme sistemi che nella realtà spesso faticano a dialogare. Perciò, grazie a questo progetto, oggi non vince solo la migliore startup, ma vincono tutti: manager, giovani innovatori, imprese. Il compito della nostra Organizzazione è quello di garantire competitività e sviluppo al Paese anche facilitando i processi che valorizzano l’incontro tra idee, talenti e competenze. Nell’epoca 4.0 il management svolge un ruolo fondamentale nella costruzione di nuovi ecosistemi“.

Il premio: un viaggio al centro dell’innovazione

Alessandro Benedetti, componente del team di Staycool, la startup vincitrice ha ricevuto il premio speciale di Federmanager: la partecipazione allo Study Tour di Federmanager Academy in Silicon Valley, programmata a giugno. Un viaggio all’insegna dell’apprendimento su innovazione e sviluppo. 

Leggi anche: Innovazione: startup LetsGetChecked raccoglie $ 12 milioni per i suoi test di salute personale

Carlo Poledrini, Presidente del Fondo sostenitore del progetto, conclude affermando: «I risultati delle iniziative strategiche di Fondirigenti, tra le quali rientra Ecosistema Together,favoriscono l’innovazione e offrono indicazioni sulle aree di fabbisogno utili alla definizione delle future attività di supporto alla managerializzazione delle imprese, con particolare attenzione alle PMI».