Interni

Elezioni anticipate: si va verso il 25 settembre

Quando si terranno le prossime elezioni politiche anticipate? Si fa sempre più certa l’ipotesi di domenica 25 settembre. Ecco perché.

Ipotesi sulla data delle elezioni anticipate

Prima di conoscere le ragioni della possibile data ufficiale delle prossime elezioni politiche, si dovranno attendere alcuni passaggi istituzionali in programma nella giornata di oggi, 21 luglio. Questa mattina, dopo aver comunicato l’intenzione di dimettersi a Montecitorio, il premier uscente Mario Draghi è salito al Colle per ufficializzare la notizia.

“Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Palazzo del Quirinale il presidente del Consiglio dei Ministri, Prof. Mario Draghi. – così si legge in una nota diffusa dal Colle – Il quale, dopo aver riferito in merito alla discussione e al voto di ieri presso il Senato, ha reiterato le dimissioni sue e del Governo da lui presieduto. Il presidente della Repubblica ne ha preso atto. Il governo rimane in carica per il disbrigo degli affari correnti”, si conclude il comunicato.

Oggi pomeriggio, invece, Mattarella si incontrerà con i presidente di Camera e Senato, Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, rispettivamente seconda e terza carica dello Stato. Solo in serata quindi a meno di ulteriori colpi di scena, si dovrebbe conoscere la data delle elezioni. E, secondo le ultime indiscrezioni, la data più accreditata è quella del 25 settembre. Il tentativo è quello di permettere al nuovo governo di varare la legge di bilancio entro la data ultimativa del 31 dicembre e di anticipare i tempi per le scadenze europee.

Potrebbe interessarti anche: In Onda, la profezia di Mannheimer sul M5S: “Scomparirà alle prossime elezioni”

Torna su