People

Elon Musk: Tesla si ridimensiona mentre iniziano ad arrivare i primi lanciafiamme

Elon Musk è di nuovo al centro delle chiacchiere del mondo del business e dell’imprenditoria. Businessman di successo e visionario, il fondatore di SpaceX è in queste ore nell’occhio del ciclone dei media specializzati a causa di un annuncio riguardante Tesla Inc., dato in pasto – come spesso accade – al popolo della rete e, in particolare, a quello di Twitter. Musk, da poco riconfermato alla guida della casa automobilistica, ha infatti annunciato un taglio di personale in vista di un ridimensionamento nonché di una riorganizzazione di Tesla. Al fine di evitare fake news – che sappiamo essere da oramai qualche tempo tra i più acerrimi nemici di Elon Musk – l’imprenditore ha postato su Twitter un cinguettio con il testo integrale inviato in mail ai propri dipendenti.

Elon Musk annuncia il ridimensionamento di Tesla

“È in corso una difficile, ma necessaria, riorganizzazione di Tesla. Ecco la mia email inviata ai dipendenti della società, in parte già trapelata sui media. Qui la versione integrale…” – ha scritto ieri Elon Musk su Twitter allegando l’immagine della mail completa inviata ai lavoratori di Tesla Inc., casa automobilistica da lui fondata nel 2003 con il nome di Tesla Motors e specializzata in veicoli elettrici. Dopo l’annuale assemblea degli azionisti, insomma, l’imprenditore sembra essere pronto a ridimensionare o, comunque, rivedere l’organizzazione dell’intera aziende: la mossa, che tanto fa discutere, prevede però anche una buona dose di licenziamenti.

Elon Musk spiega quindi come, nel corso degli anni passati, Tesla sia cresciuta e si sia evoluta rapidamente, richiedendo più volte più persone a ricoprire il medesimo ruolo: attualmente, però, l’azienda sembra vivere un periodo di stasi, dovuto probabilmente in parte alle neo-nata concorrenza e in parte al processo di produzione delle vetture nonché al mercato. In queste condizioni, quindi, alcuni ruolo aziendali sembrano essere ingiustificati: per questo motivo e, soprattutto, al fine di ridurre i costi, Elon Musk ha annunciato la difficile decisione di Tesla di ridurre del 9% il numero dei lavoratori che attualmente ha raggiunto quota di circa 40mila unità.

Nella lettera inviata dal CEO Elon Musk ai propri dipendenti si legge inoltre: Ciò che ci spinge verso questa riorganizzazione aziendale è la nostra missione di accelerare la transizione del mondo verso un’energia pulita e sostenibile. Ciò non ci sarà però a meno di poter dimostrare che possiamo essere economicamente vantaggiosi”. Nel testo, però, Musk precisa anche che i tagli di personale – che raggiungeranno circa le 3mila unità – non andranno ad inficiare, in alcun modo, nella produzione della berlina Model 3, processo che negli ultimi mesi ha assistito a numerosi ritardi. Non solo: Elon Musk ha precisato che l’azienda continuerà comunque ad assumere talenti in posizioni strategiche e che si sta facendo il possibile perché questa situazione non si verifichi ancora in futuro.

elon musk tesla

Elon Musk: consegnati i primi lanciafiamme di The Boring Company

A poche ora dall’annuncio di un corposo ridimensionamento di Tesla – del 9% del personale impiegato a livello mondiale – sui social hanno iniziato a circolare le immagini dei primi lanciafiamme firmati The Boring Company consegnati ai pochi acquirenti che nel corso dei mesi scorsi sono riusciti ad accaparrarseli al prezzo di 500 dollari l’uno. Nelle stesse ore, però, qualcuno ha deciso di sfidare la sorte e, nonostante le polemiche inerenti l’uso del lanciafiamme, ha pensato di rivenderlo su eBay per migliaia di dollari.

In copertina, Credits: By JD Lasica from Pleasanton, CA, US (Elon Musk) [CC BY 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Leggi anche: “Elon Musk ancora CEO di Tesla: le ultime news dall’assemblea degli azionisti”