People

Escluso dalla recita di Natale perché autistico, la rabbia della madre: “Cambierà scuola”

Non parla, non partecipa e non sa stare in fila. E’ questo il motivo per cui in una scuola paritaria di Afragola, un bambino autistico di 5 anni non ha potuto partecipare alla recita di Natale. A denunciare l’accaduto qualche giorno fa, è stata la madre del piccolo, che attraverso la chat delle mamme su Whatsapp aveva scoperto che il figlio era stato escluso dalla rappresentazione natalizia della scuola privata che frequenta. A fare questa scelta sarebbe stata una delle maestre del bambino, dettata dalla difficoltà di gestire il giovane, affetto da iperattività regressa con ritardo cognitivo e sospetto autismo.

Di tutta la classe, composta da 16 bambini, soltanto il ragazzino autistico era stato escluso dall’elenco dei partecipanti. “Ero entusiasta di questa rappresentazione scolastica – dice la madre – quando mi è stato chiesto di portare la mia quota per il regalo alla maestra e al personale scolastico l’ho fatto con gioia. Mi è stato detto che non parla e non sta in fila, e per questo motivo il suo nome non è stato inserito nella lista dei partecipanti, mi è stato detto che sarebbe stato inserito “se proprio io avessi voluto”, ma stiamo scherzando?”.
In una lettera scritta all’Ansa, la mamma di Andrea (nome di fantasia) ha espresso tutto il suo amore per il figlio e tutto il suo disappunto per l’accaduto: “Non era un’audizione per Broadway o una prima al San Carlo, – ha scritto la donna – era una rappresentazione tra bimbi della stessa classe di età compresa tra i quattro e i cinque anni. Dico era e non è, perché il mio piccolo non parteciperà, non lo voglio il contentino, non lo accetto, a gennaio il mio bambino andrà anche in un’altra scuola”. Dopo l’accaduto infatti la scuola ha cercato di coinvolgere il bimbo, ma la madre ormai delusa dall’istituto, si è convinta che si trattasse di “un contentino” che non potrà rimediare alla situazione. Intanto la storia è finita anche sui social, dove un fiume di messaggi di solidarietà sta aiutando la famiglia del piccolo a superare questo triste momento.

Ti potrebbe interessare anche: Una nonna dal cuore grande: abbandonata in una casa di riposo, prepara 500 regali per le persone bisognose