People

Giovanni Rana nei guai, pastificio condannato! Il figlio “dava del finocchio” a un manager

Giovanni Rana nei guai! Uno dei volti più amati d’Italia, celebre per i suoi tortellini e per le pubblicità con il sorriso, adesso finisce agli onori della cronaca per un fatto davvero spiacevole a causa di suo figlio. L’imprenditore che per anni dà ripetutamente e pubblicamente del “finocchio” a un suo manager arreca “concreto e grave pregiudizio alla dignità del lavoratore nel luogo di lavoro, al suo onore e alla sua reputazione”. Non bastasse il buon senso… a dirlo ora è pure una sentenza definitiva.

Confermando il verdetto della Corte d’Appello di Venezia, che a sua volta aveva ribadito la condanna emessa dal Tribunale di Verona, la Cassazione ha respinto il ricorso del Pastificio Rana: a causa della “condotta vessatoria” attuata dall’amministratore delegato Gian Luca, figlio del presidente Giovanni, l’azienda dovrà risarcire il suo ex dipendente.

Secondo quanto riassume la Suprema Corte nell’ordinanza pubblicata ieri, dal 2001 al 2007 il legale rappresentante della ditta aveva pronunciato “ripetute offese sulla presunta omosessualità del dirigente”, il quale era stato “sistematicamente apostrofato col termine finocchio”, come testimoniato dai colleghi. Proteste immediate dal mondo gay.

Arcigay Vicenza ha espresso il suo pensiero con un tweet che per l’azienda potrebbe essere davvero preoccupante: “Non preoccupatevi alla Giovanni Rana, anche noi in clima scherzoso dirotteremo i nostri acquisti verso aziende in cui non ci chiamano ‘Finocchi’. Saluti cari”.

Gian Luca Rana, 53 anni, condannato per aver dato ripetutamente e pubblicamente del finocchio a un suo manager, è il figlio di Giovanni, 82 anni, il re della pasta. È l’imprenditore che ha fondato il pastificio che porta il suo nome, uno dei colossi mondiali nel mercato della pasta fresca con un fatturato di circa 700 milioni di euro e oltre tremila dipendenti.

Il capostipite ancora oggi ha mantenuto la carica di presidente del gruppo, mentre a gestire la società è suo figlio Gian Luca, entrato in azienda nel 1986. Il Pastificio Rana oggi ha sei stabilimenti ed è presente in 38 paesi. Il fatturato estero incide per il 59% sul totale del gruppo.

 

Ti potrebbe interessare anche: Roma, ora sui bus vengono perquisite solo persone di colore. Apartheid 2.0