People

Follia Coronavirus. Anche il Senato chiude

L’emergenza coronavirus arriva a “influenzare” anche le scelte di sicurezza del Senato. Sono state infatti comunicate ai capigruppo di Palazzo Madama misure preventive contro il coronavirus. Da domani, riferisce Dario Stefano (Pd), verranno, tra l’altro, sospese le visite di esterni e di scolaresche al Senato; alle conferenze stampa potranno partecipare solo i giornalisti accreditati stabilmente in quanto iscritti all’Associazione stampa parlamentare, e saranno fortemente ridotte le attività con la presenza di esterni. Gli ingressi al palazzo saranno ridotti a tre, e saranno dotati di scanner per la temperatura.

Stefano ha spiegato ai cronisti che le misure, esaminate in una riunione dei capigruppo protrattasi per oltre due ore, saranno varate dai questori di Palazzo Madama in coordinamento con quelli di Montecitorio in modo di avere omogeneità tra i due rami del Parlamento. “Vengono prese – sottolinea – per preservare l’attività legislativa che non è cambiata” e fare in modo che l’istituzione possa funzionare anche con l’emergenza coronavirus. “Nel corso delle riunione abbiamo stabilito una serie di interventi individuati dai questori”.

Sono state stabilite una serie di limitazioni delle attività con l’esterno, quindi la sospensione delle gite scolastiche, dei convegni, delle conferenze stampa che prevedano l’ingresso di persone esterne. Le conferenze stampa saranno limitate ai senatori e ai giornalisti della Stampa Parlamentare. Queste limitazioni avranno effetto anche sui servizi di ristorazione bar. “Anche lì verrà impedito l’accesso agli esterni per evitare al massimo la possibilità di un contagio. Il tema è che tutte queste misure servono a preservare l’opereatività piena dell’istituzione e dell’attività legislativa”, ha concluso Stefano.

Come riporta Adnkronos, la conferenza dei capigruppo ha deciso che giovedì mattina al Senato si svolgerà un’informativa del governo sul tema. In rappresentanza dell’esecutivo dovrebbe esserci il ministro della salute Roberto Speranza o un viceministro dello stesso dicastero.

 

Ti potrebbe interessare anche: Coronavirus, l’omaggio a medici e infermieri: “Siete i nostri eroi”