Tech

Formula E lancia l'Innovation Manager Challenge: percorso di internship da 6 mesi

Siete appassionati di tecnologia e di corse, ma soprattutto volete una carriera all’interno di una realtà dinamica in forte sviluppo? Vi ritenete giovani innovatori e siete pronti a cimentarvi con un’esperienza professionale di alto profilo? Ecco un’offerta interessante che potrebbe fare al caso vostro. L’ABB FIA Formula E Championship e Modis, Official Innovation Partner, offrono a un brillante giovane innovatore la possibilità di fare proprio questo percorso attraverso uno stage di sei mesi. La figura ricercata è quella dell’Innovation Manager. Ma di cosa si tratta esattamente? Sotto la guida del capo della tecnologia della Formula E, Eric Ernst, progetterà, implementerà e supervisionerà una nuova piattaforma software per la serie in tempo per la prima gara del campionato ABB FIA Formula E 2019/20. Per trovare il prossimo innovatore nella tecnologia, Formula E e Modis stanno lanciando l’Innovation Manager Challenge all’E-Prix di BMW i Berlin che si correrà nella capitale tedesca questo week end. I partner sono particolarmente desiderosi di ascoltare autodidatti, piloti di cambiamento, risolutori di problemi e grandi comunicatori con almeno una conoscenza di base dell’informatica. “Questa è un’opportunità irripetibile per un giovane innovatore intelligente di brillare nel mondo altamente competitivo dell’e-racing e della tecnologia”, ha affermato Alain Dehaze, CEO del gruppo Adecco – il gruppo capogruppo di Modis e il il partner leader nel settore delle soluzioni HR per il mondo. “Talento, giovani e tecnologia rappresentano una potente combinazione nel mondo del lavoro e non vediamo l’ora di vedere come il vincitore contribuirà a portare la Formula E al livello successivo.”

I dettagli dell’internship

Se pensate di avere le carte in regola per eccellere nel mondo della mobilità elettrica in una piattaforma competitiva, iscrivetevi prima del 1 luglio sul sito Modis all’indirizzo modis.com/innovation-manager. I candidati saranno messi alla prova con entusiasmanti test e prove ingegneristiche di Formula E progettati per misurare l’attitudine numerica, il pensiero logico e l’euristica comportamentale. Una rosa di candidati promettenti sarà quindi invitata a partecipare a una fase di intervista. Il vincitore sarà annunciato il 14 luglio. Si metteranno al lavoro il 1 ° settembre, con sei mesi per sviluppare e implementare un software che gestirà gli eventi ufficiali del campionato. Lo stage coinvolgerà l’interazione con i team di tutto il mondo e l’esperienza pratica della competizione in due gare per supervisionare l’implementazione del software.

formula-e-gen2-elettricaIl commento dei protagonisti

È fantastico collaborare con Modis a questa iniziativa particolarmente entusiasmante. Sono pienamente favorevole alla ricerca della prossima generazione di nuovi talenti ed è opportuno collaborare con Formula E, la piattaforma più competitiva e accessibile per l’innovazione e i progressi tecnologici attualmente. Non vedo l’ora di incontrare i candidati e di dar loro il benvenuto nella rivoluzione elettrica”, ha dichiarato Alejandro Agag, fondatore e CEO di Formula E. “Ogni ruolo in Formula E richiede un mix di talento intelligente e know-how tecnologico e l’Innovation Manager Challenge non sarà diverso, penso che questa sia una grande opportunità per chiunque inizi la sua carriera nel motorsport”, ha detto Nick Heidfeld, pilota Mahindra Racing Team.
Leggi anche: Social Media Week Roma 2018, dal 14 al 16 giugno nella Capitale