Interni

Fratelli d’Italia, i figli di Borsellino insorgono: “Sfruttano il nome di nostro padre”

La famiglia di Paolo Borsellino contro i manifesti di Fratelli d’Italia che usano l’immagine del giudice simbolo della lotta alla mafia per pubblicizzare un incontro andato in scena nelle scorse ore al Comune di Podenzano, nel piacentino. Tra gli interventi previsti quello di tre parlamentari del partito di Giorgia Meloni, Tommaso Foti, Wanda Ferro e Andrea Del Mastro.

 Come raccontato da Elvira Terranova per l’Adnkronos, però, l’iniziativa non è affatto piaciuta ai parenti del magistrato, che sono andati all’attacco del partito di Giorgia Meloni: “Con riferimento ai manifesti elettorali del movimento politico ‘Fratelli d’Italia’ che indebitamente recano l’effige di nostro padre e la dicitura ‘Borsellino vive’, oltre a dissociarci decisamente da questa improvvida iniziativa diffidiamo pubblicamente i responsabili del partito politico dall’utilizzare in qualsiasi forma e modo l’immagine e il nome di Paolo Borsellino”.
A firmare il messaggio, che suona come una pesante presa di distanza, sono i figli del giudice ucciso nella strage di via D’Amelio, Manfredi, Lucia e Fiammetta Borsellino. “Ci riserviamo per ogni altro aspetto di adire le vie legali per l’uso improprio e illegittimo che è stato fatto dell’immagine e del nome di nostro padre” hanno annunciato i tre.

Una presa di posizione durissima che è stata condivisa da tanti utenti in rete. Il sito AntimafiaDuemila scrive a tal proposito: “Ci auguriamo che cose di questo genere non accadano in un’Italia che non ha solo toccato il fondo, ma rischia di scendere ancora più in basso”.

Strage di via d’Amelio: quelle ombra mai diradate sulla morte di Borsellino