People

I furbetti del vaccino. Altro che Mattarella, ecco l’esercito dei “saltafila”

In origine fu il presidente della Campania Vincenzo De Luca. Poi a seguire le personalità più disparate. Una vera e propria corsa tra furbetti del vaccino. In testa ci sono i politici: in Toscana a decine si sono immunizzati, approfittando della norma che consentiva agli avvocati di avere priorità. Tra loro ci sono due esponenti di Italia viva, il senatore Francesco Bonifazi e l’assessore regionale Stefania Saccardi. Ma anche sindaci e assessori di ogni colore, dalla Lega a FdI fino al Pd.

Come ricostruisce il Corriere, “prendiamo la Toscana. Interpretando una circolare del ministero della Salute, ha inserito il personale dell’amministrazione giudiziaria, inclusi avvocati, magistrati e cancellieri, nelle categorie con diritto a vaccinarsi. Poi, travolta dalle polemiche, da lunedì ha cancellato la norma. Tre assessori/avvocati della giunta Nardella si sono vaccinati”. Il sindaco di Avola Giovanni Luca Cannata (Fratelli d’Italia) si è invece difeso con più enfasi, troppa: “Perché un malato oncologico è più a rischio di me? Lui può stare a casa ed evitare contatti”.

Il primo cittadino di Massa Francesco Persiani, leghista, tiene famiglia: “Non ho chiesto favoritismi, la regola ce lo consentiva. Mi sono confrontato in famiglia e mi hanno detto: papà, e se ti contagi? Ho scelto con il buon senso del padre di famiglia, ma non ho scavalcato nessuno. Noi non dobbiamo essere trattati né peggio né meglio degli altri”. Francesco Micheletti, assessore FdI a Siena: “Sono avvocato e, incidentalmente, politico. Forse la scelta di vaccinare i legali è stata discutibile, ma non l’ho fatta io. Mi sono adeguato”.

I furbetti del vaccino non sono solo gli avvocati, ma anche giornalisti. In Campania l’ordine ha chiesto priorità. Dall’entourage di De Luca minimizzano: “Ma no, tutti ci hanno scritto, abbiamo risposto che quando sarà il momento, toccherà a loro. Ma prima ospedali e anziani”. Davvero? Il presidente dei giornalisti campani Ottavio Lucarelli sembra dire una cosa diversa: “La Regione ha accolto le nostre richieste. La vaccinazione avverrà in parallelo con gli anziani over 80. L’informazione è servizio pubblico essenziale”.

Ti potrebbe interessare anche: La fissazione di Salvini, va al Viminale dalla Lamorgese: “Cambiare rotta sui migranti”

[wpdevart_facebook_comment curent_url="https://www.business.it/furbetti-vaccino-magistrati-politici/" order_type="social" title_text="" title_text_color="#000000" title_text_font_size="11" title_text_font_famely="monospace" title_text_position="left" width="100%" bg_color="#d4d4d4" animation_effect="random" count_of_comments="3" ]