Interni

M5S, Giarrusso querela Conte: “Non ho chiesto poltrone, ne risponderà”

Sembra una telenovela quella che vede protagonisti il Movimento 5 Stelle e l’europarlamentare oramai ex pentastellato Dino Giarrusso. Solo ieri la Iena ha annunciato in diretta televisiva su La7, durante Coffee Break, la sua decisione di lasciare il M5S, in aperta politica con la linea politica decisa dal leader Giuseppe Conte. L’ex premier ha replicato in modo risentito, accusando di fatto Giarrusso di avergli “sempre chiesto poltrone”. Un’affermazione a cui oggi il diretto interessato replica, sempre dagli schermi di La7, annunciando querela.

Dino Giarrusso

“Non capisco perché si fa finta di nulla e si cerca di mettere la polvere sotto il tappetto. – si sfoga oggi Giarrusso a L’aria che tira – Ho subito cose molto brutte da alcuni esponenti del M5S che fanno finta di essere democratici, in realtà pensano alle loro poltrone. Stimo Giuseppe Conte, ha fatto un lavoro eccellente. Mi dispiace però che abbia detto che io gli avrei chiesto poltrone, questo è falso e diffamatorio, quindi ne risponderà”.

Ma di cosa lo aveva accusato precisamente il suo ormai ex leader? “Annuncio che lascerò il Movimento 5 Stelle. – ha dichiarato Dino Giarrusso ieri, sempre su La7 – Già so la delusione di tantissime persone che mi scrivono e mi chiedono di non mollare. E so che farò la gioia di tanti che nel Movimento mi hanno sempre combattuto”.

“Giarrusso l’ho incontrato spesso, anche di domenica, e mi ha sempre parlato e chiesto poltrone, vicepresidenze, posizioni, delegati territoriali. – questa invece la replica piccata di Conte che gli costa una querela – Non ho mai avvertito dissenso politico. Ora gli chiediamo coerenza. Chi lascia il Movimento deve lasciare i suoi incarichi che ha grazie a noi. Il suo ruolo in Europarlamento è per noi strategico. È un elemento di chiarezza. Già riceviamo numerosi attacchi dall’esterno, abbiamo quindi bisogno di persone che dall’interno non lavorino per danneggiare il Movimento”.

Potrebbe interessarti anche: Dino Giarrusso lascia il M5S e fa infuriare Conte: “Fonderò un partito”

Torna su