People

Calabria, Gino Strada conferma la sua disponibilità: il governo gli dà la delega

Ci siamo, la conferma è arrivata. La Calabria ha un nuovo commissario alla sanità: si tratta di Eugenio Gaudio, rettore uscente dell’Università La Sapienza di Roma. Ma a fare notizia è soprattutto Gino Strada che farà parte della squadra. La decisione è stata assunta dal Consiglio dei ministri: “Gino Strada ha confermato la disponibilità a far parte della squadra, anche con una delega speciale, che in Calabria sta fronteggiando le criticità dell’attuale emergenza sanitaria”, affermano fonti di Palazzo Chigi. Tutto deciso molto velocemente dopo le dimissioni del precedente commissario.

“Al professor Eugenio Gaudio, magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza, di origine cosentine, è stato affidato l’incarico di nuovo Commissario alla Sanità della Regione Calabria. Gino Strada ha confermato la disponibilità a far parte della squadra, anche con una delega speciale, che in Calabria sta fronteggiando le criticità dell’attuale emergenza sanitaria. Due nomi autorevoli che possono aiutare la sanità calabrese a ripartire”, fanno sapere da Palazzo Chigi.

Da Matteo Renzi a Nicola Morra, la maggioranza è andata in pressing sul Governo per nominare Gino Strada commissario alla Sanità in Calabria. Analoga posizione era stata espressa da Sandro Ruotolo, del gruppo misto, e da Loredana De Petris, di Leu.

Voce fuori dal coro quella di Roberto Maroni. Il leghista, ospite a Tagadà su La7, ha detto: “Non serve un manager in Calabria, ma un super manager che sappia come sia la situazione, quali ospedali sono pieni e quali no. Sembrano tutti dilettanti allo sbaraglio. Non vedo Gino Strada adatto” è la sua conclusione.

Ti potrebbe interessare anche: L’impietoso spettacolo di Giletti e Salvini sul Natale. In diretta a Non è l’arena