gipstech-startup

GIPStech: gli startupper calabresi della localizzazione indoor

Quest’oggi parliamo di GIPStech, una startup innovativa nata con sede in Calabria che ha ideato un sistema di localizzazione indoor, ovvero in tutti quei luoghi “chiusi” all’interno dei quali non funziona la normale localizzazione con GPS. Dopo anni di successi e finanziamenti, lo scorso 9 marzo la startup si è aggiudicata l’edizione italiana dell’Open Innovation Contest 2018 di NTT DATA. Tema del premio di quest’anno era “Let’s change the world”, a prova della rilevanza dell’innovazione per il tessuto economico italiano e internazionale.

GIPStech: la localizzazione indoor che piace agli investitori

L’idea alla base di GIPStech è quella di poter ottenere una localizzazione anche in ambienti chiusi, generalmente non coperti dal GPS. Ma come funziona il sistema ideato dagli startupper calabresi? Il sistema ideato da GiPStech permette, facendo leva sul geomagnetismo terrestre, di localizzare all’interno di un edificio utenti dotati di semplice smartphone con precisione al metro, senza installare infrastruttura e, unico caso al mondo, anche in modalità off-line, ovviando a problemi di connettività. L’idea degli startupper italiani è una soluzione su cui è possibile costruire diversi applicazioni e servizi: per retailer, spazi espositivi e ospedali, settori che hanno ad oggi dimostrato il maggior interesse per la soluzione GiPStech.

gipstech-startupIl business model di GIPStech si inserisce perfettamente nel mercato dei sistemi di localizzazione indoor, un settore economico particolarmente promettente che nel 2018 potrebbe arrivare a toccare anche i 2,6 miliardi di dollari di valore. “IAG e Embed si confermano tra le realtà italiane più attente all’investimento in tecnologie innovative, e grazie al loro impegno saremo in grado di rispondere con le giuste risorse al forte interesse che ci stanno dimostrando molti grandi player, soprattutto esteri ma anche nazionali, che stanno in queste settimane testando la nostra soluzione per implementarla nel mass-market o per fornirci ulteriori risorse” – diceva nel 2015 Gaetano D’Aquila, CEO di GIPStech, a commento dell’annuncio di un secondo round d’investimento a favore della startup da parte di IAG (Italian Angel for Growth) e Embed Capital.

Il sistema di localizzazione indoor premiato con l’Open Innovation Contest 2018 di NTT DATA

Negli anni, GIPStech ha avuto modo di affermarsi nel mercato, offrendo una soluzione sempre più performante per la localizzazione in tutti quegli ambienti chiusi quali ospedali ma anche musei o spazi espositivi in genere. Il business model della startup calabrese, spin-off dell’Università della Calabria, ha quindi ottenuto lo scorso 9 marzo il premio dell’edizione italiana dell’Open Innovation Contest 2018 di NTT DATA.

La scelta degli esperti di NTT DATA è ricaduta su GIPStech in quanto la proposta dell’azienda è risultata essere quella maggiormente all’avanguardia, anche perché l’idea di base sfrutta un segnale naturale già presente e largamente disponibile nell’ambiente, quello geomagnetico terrestre, fondendolo insieme con altre tecnologie, per offrire una localizzazione affidabile e a bassa infrastruttura. I rappresentanti di GiPStech, in qualità di startup italiana vincitrice, partiranno per Tokyo, sede di NTT DATA Corporation, e concorreranno con le altre startup finaliste provenienti da tutto il mondo per il pitch finale. Ma non solo: la startup sarà supportata da NTT DATA Corporation per tre mesi, al fine di sviluppare al meglio il proprio business e vedere realizzate le proprie idee.

Leggi anche: ELSE Corp, l’imprenditore che rivoluziona il virtual retail di lusso

CONDIVIDI
Sabina Schiavon
Visionaria per vocazione, blogger in erba per passione, freelance per professione. Milanese per nascita e vercellese d’adozione, si occupa di startup, imprese, Industria 4.0 e di tutti i temi legati all’innovazione. Ama la birra belga e il whisky scozzese, gustati accanto a un gatto che fa le fusa.