Mass Media

GF Vip, Giulia Salemi lascia tutti senza fiato: una dark lady

La settima edizione del Grande Fratello Vip è partita su Canale 5 ottenendo un successo di ascolti eccezionale. Merito sicuramente dei concorrenti in gara, tra i quali c’è sicuramente da segnalare la trans Elenoire Ferruzzi, vera mattatrice della casa più spiata d’Italia. Ma complimenti sono arrivati anche per il conduttore Alfonso Signorini, affiancato quest’anno da due opinioniste d’eccezione: Orietta Berti e Sonia Bruganelli. Ma durante la seconda puntata dello show gli occhi del pubblico erano tutti puntati su Giulia Salemi. Ecco perché.

Giulia Salemi al GF Vip

La giovane influencer Giulia Salemi è stata scelta proprio da Signorini per affiancarlo nella conduzione del GF Vip. A lei è stato affidato il ruolo di esperta di social che segue tutte le tendenze e i tweet legati a quello che accade nella casa. Ma, come appena accennato, durante la seconda puntata la Salemi ha attirayo l’attenzione di tutti grazie ad un altro particolare.

Giulia Salemi ha deciso infatti di indossare un abito total black che l’ha trasformata immediatamente in una splendida dark lady. Nella prima puntata si era invece presentata con una tutina molto aderente di Saint Laurent. Ieri invece ha preferito la gonna rispetto ai pantaloni. Il suo abito total black è griffato Apnoea, con la gonna a sirena e il bustier con dei maxi tagli cut-out.

La scollatura incrociata poi provoca un effetto vedo-non vedo sul seno. Mentre il taglio laterale lascia in bella mostra il fianco e la schiena. Una forma fisica praticamente perfetta quella mostrata dunque da Giulia Salemi al Grande Fratello Vip. Anche se non manca nemmeno chi fa notare che l’influencer negli ultimi tempi sia dimagrita troppo. Un dettaglio che infine non è passato inosservato è che la ragazza ha deciso di modificare totalmente il look dei suoi capelli: non più capelli sciolti, ma un vistoso chignon con due piccoli ciuffi che le cadono sulla fronte.

Potrebbe interessarti anche: GF Vip, Attilio Romita censurato: “Reali inglesi stupratori e organizzatori di orge”

Articoli correlati

Torna su