Tecnologia

Google: la collaborazione con i Media sugli aspetti audio on-demand

Essere aggiornati sui fatti del giorno diventa un fattore predominate per tutta la popolazione mondiale, soprattutto in un momento caratterizzato da grandi innovazioni e stravolgimenti epocali.
Per molto tempo, Google Assistant è stata la funzione più utilizzata da molti utenti per ottenere informazioni. Questo strumento è importante in quanto riesce a memorizzare i gusti, le ricerche dell’utente, le sue esigenze e da queste impara; è facile da usare, veloce e offre una grande varietà di notizie.

Leggi anche:Le nuove Kia saranno più intelligenti: Google Assistant integrato nei modelli dal 2018

Google Assistant

È proprio questo il motivo per cui in grande Colosso ha cercato di ottimizzare questo strumento, aggiungendo un take on-demand sulle news radio. Lavorando con gruppi molto eterogenei quali, The Associated Press, Hollywood Reporter, Universo Online e South China Morning Post, ha provato a organizzare playlist di notizie.

Tramite un modello di AI molto simile a quello utilizzato da Google News, si è riusciti a creare un feed audio che si adatta all’ora del giorno e alle reali preferenze dell’ascoltatore.


“Si inizia con un briefing delle migliori storie e aggiornamenti su argomenti a cui tieni, e si estende a contenuti più lunghi che si approfondiscono in più storie”, commenta l’azienda in un post. “In qualsiasi momento della tua giornata quando vuoi ascoltare le ultime notizie – come una sveglia mattutina, durante i tuoi spostamenti, o mentre fai jogging – l’Assistente Google sarà pronto con nuove storie e aggiornamenti a quelli che hai già sentito.”

Leggi anche:Google Foto: il miglior servizio di Google, ecco come usarlo

Novità nel settore Informazione

La novità sta proprio nel fatto che gli utenti hanno la possibilità di chiedere a Google di ripetere o evitare determinate informazioni.
Il colosso di Mountain View ha cercato di creare un vero e proprio modello per le radio nuove affinché registrassero delle storie da inserite nel Feed.
Oltre a questa applicazione è stata creata anche Google News Initiative, nata per dare una mano agli outlet a ottenere più offerte audio.

Negli Stati Uniti si è già cercato di inserire questo tipo di funzione.
Naturalmente Google sa che questo progetto è ancora in fase iniziale, pertanto non è ancora possibile vedere la diffusione della versione finale.