People

Green pass obbligatorio? Il sondaggio: piace anche agli elettori di Salvini e Meloni

Green pass obbligatorio o Green pass non obbligatorio? Questo è il dilemma, direbbe Amleto. Ma anche gli italiani, alle prese con l’ennesima decisione del governo che sembra dividere ma che, sorprendentemente, non preoccupa più di tanto i cittadini. Più di due italiani su tre, infatti, di dicono favorevoli al Green Pass obbligatorio sul modello Macron anche in Italia. E tra questi, in maggioranza, anche gli elettori di Lega e Fratelli d’Italia. È il risultato di un sondaggio di Euromedia Research illustrato da Alessandra Ghisleri su La Stampa. (Continua a leggere dopo la foto)

Lo stesso sondaggio incorona anche Giorgia Meloni come il primo partito in Italia nelle preferenze del suo campione. Secondo la rilevazione il 68,4% degli italiani è favorevole a introdurre un pass sanitario obbligatorio per entrare in ristoranti, alberghi, cinema, treni e aerei. I contrari sono il 25,5% mentre non risponde il 6,1% del campione. A sorpresa sono favorevoli al Green pass obbligatorio anche in Italia persino gli elettori di Lega e Fdi. I salviniani al 58,7%, i meloniani addirittura al 59,7%. Nel centrodestra i favorevoli sono al 67%, nel centrosinistra all’82,5%. (Continua a leggere dopo la foto)

Gli elettori del Partito Democratico dicono ok al certificato obbligatorio con una percentuale che sfiora il 93%. Per quanto riguarda i contrari, se dovesse entrare in vigore l’obbligo il 53,2% rinuncerebbe alle uscite e a frequentare i locali, l’11,2% si adeguerebbe effettuando test del tampone all’occorrenza e il 10,1% deciderebbe di vaccinarsi. Infine, le intenzioni di voto: oggi il 20,5% del campione di Euromedia Research darebbe la sua preferenza a Fdi, che cresce dello 0,3% nei consensi totali. La Lega insegue con il 20,3% in calo dello 0,2%. (Continua a leggere dopo la foto)

Poi arriva il Partito Democratico con il 19,5% (-0,3%), il MoVimento 5 Stelle con il 14,3% (-0,2%) e Forza Italia con il 7,5% (-0,3%). Distaccati gli altri partiti: Azione di Carlo Calenda è al 3,8%, Italia viva di Matteo Renzi al 2,5%, MdP-Articolo Uno all’1,8%. La quota di indecisi o astenuti è al 34,7%. L’indice di fiducia in Mario Draghi si attesta intorno al 60%.

Ti potrebbe interessare anche: La versione di Bonucci: “Le autorità lo hanno permesso. Ecco come sono andate le cose”