Tecnologia

Hydrogen One Red: lo smartphone olografico in arrivo in estate

Hydrogen One Red sembra essere, a tutti gli effetti, lo smartphone del futuro. Oramai annunciato mesi fa, il device è pronto a fare il suo debutto entro la fine del mese di agosto 2018. Ma cosa lo rende così innovativo?
Oltre al prezzo che, sia nella versione Alluminio sia in quella Titanio, supera i 1200 dollari, a rendere Hydrogen One Red uno smartphone unico nel suo genere è principalmente lo schermo olografico, capace di riprodurre le normali immagini 2D ma anche quelle in 3D e realtà aumentata. Tutto questo, ovviamente, senza necessità di indossare occhiali o altri dispositivi indossabili. Lo smartphone si presenta quindi come una vera e propria rivoluzione del settore mobile, capace probabilmente di cambiare la fruizione dei contenuti da parte degli utilizzatori degli smartphone. Non rimane quindi che attendere i primi feedback per capire se anche i big del settore si adegueranno alla produzione di dispositivi al limite della fantascienza.

Hydrogen One Red: le caratteristiche principali

Hydrogen One Red è pronto a sbarcare sul mercato internazionale, intorno alla fine di agosto. Nonostante il ritardo nella consegna dei primi dispositivi – prenotati dopo l’annuncio avvenuto nel luglio 2017 – sembra che lo smartphone sia pronto al debutto in tutta la sua bellezza e innovatività.
Hydrogen One Red si presenta infatti al pubblico come il primo smartphone olografico, capace quindi di rivoluzionare l’esperienza di tutti coloro che avranno la possibilità di provarlo. Basato su sistema operativo Android, lo smartphone del futuro sarà quindi venduto a partire dalla fine dell’estate, negli USA in partnership con gli operatori Verizon e AT&T. Come anticipato, lo smartphone è stato presentato in due versione Alluminio e Titanio, la prima da 1295 dollari e la seconda da 1595 dollari.

Un prezzo importante, che supera anche quello di iPhoneX, giustificato però da caratteristiche uniche nel suo genere. Hydrogen One Red presenta infatti il primo display da 5.7 pollici olografico capace di riprodurre i tradizionali contenuti 2D ma anche contenuti olografici, in 3D o giochi interattivi.
Specializzata in dispositivi per il cinema, l’azienda Red ha come obiettivo quello di cambiare il modo di vedere il mondo, grazie ad un telefono di ultima generazione capace – tra le altre cose – di avviare chat tramite ologrammi.
Tra le caratteristiche peculiari del telefono, infine, anche il suo essere modulare: allo smartphone, infatti, è possibile aggiungere altri accessori al fine di renderlo ancora più performante. La batteria all’interno – ricaricabile tramite cavo USB-C – è di 3300 mAh: è possibile altresì espandere la memoria di sistema mediante una micro SD.

Red: storia di un’azienda visionaria

Come anticipato, Red – azienda ideatrice di Hydrogen One – è specializzata nella produzione di videocamera per professionisti del cinema. L’azienda – il cui headquarter è a Irvine, in California – è nata nel 2005, per volontà di Jim Jannard, già fondatore del brand Oakley che ha deciso di lavorare con un team di professionisti del settore per creare le fotocamere più potenti al mondo.


Jannard e il suo team, infatti, sulla base dell’acquisizione file RAW ha creato una videocamera cinematografica capace di registrare immagini RAW e 4K fino a 30 fotogrammi al secondo.
Leggi anche: “Instagram: tutte le ultime novità”