Interni

Draghi al Quirinale? Sondaggio sul nuovo premier, ecco i favoriti

Ma se il presidente del Consiglio Mario Draghi venisse eletto al Quirinale, gli italiani chi preferirebbero come nuovo premier? È questa la domanda posta nell’ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli per la trasmissione di La7 Dimartedì. Durante la puntata del 23 novembre del talk show condotto da Giovanni Floris, Pagnoncelli mostra i risultati delle rilevazione statistica. E le sorprese non mancano di sicuro.

Chi andrà a Palazzo Chigi al posto di Draghi?

“Se Draghi venisse eletto presidente della Repubblica, chi preferirebbe come nuovo premier?”, domanda Nando Pagnoncelli agli italiani. Le risposte che arrivano dal sondaggio non lasciano però dormire sonni tranquilli ai possibili candidati a Palazzo Chigi. Primo in classifica si piazza il leader del Movimento 5 Stelle, ed ex presidente del Consiglio per due volte, Giuseppe Conte, con il 15% delle preferenze. Lo seguono, appaiati al secondo posto, i due numeri uno, rispettivamente di Partito Democratico e Fratelli d’Italia, Enrico Letta e Giorgia Meloni. Entrambi dati al 9%.

Seguono il segretario della Lega Matteo Salvini all’8%. Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi con il 5%. Quello di Azione, Carlo Calenda, con il 4%. Chiudono la classifica il fondatore di Italia Viva, Matteo Renzi, e il ministro della Salute, Roberto Speranza, entrambi accreditati del 2% delle preferenze degli elettori.

Ma a spiccare in questo sondaggio è soprattutto un dato. Se Draghi dovesse mollare Palazzo Chigi per il Quirinale, a vincere non sarebbe affatto Conte, anche se il leader pentastellato guida la classifica. Conte verrebbe di gran lunga surclassato da quel 46% degli intervistati che non ritiene nessuno dei nomi appena citati adatto per quel ruolo, oppure risulta ancora indeciso. Fatto sta che, a circa due mesi dall’elezione quirinalizia, è mistero fitto sulle intenzioni di Draghi e, ancora di più, sul nome del suo possibile successore in caso di ascesa al Colle. Difficile davvero che Conte possa ottenere la fiducia di tutte le forze politiche che al momento sostengono l’ex governatore della Bce.

Potrebbe interessarti anche: Quirinale: M5S candida Bindi e Finocchiaro, due donne contro Draghi