People

Iacopo Melio ce l’ha fatta! Eletto consigliere regionale in Toscana: boom di preferenze

Iacopo Melio ce l’ha fatta. E questa è una grande notizia per l’Italia intera, al di là di ogni colore politico. Il fondatore della onlus “Vorrei prendere il treno”, nonché Cavaliere al Merito della Repubblica – per volere del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – per le battaglie sui diritti umani e civili, con particolare attenzione al tema della disabilità, da oggi sarà consigliere regionale in Toscana. Iacopo Melio era infatti candidato come capolista del Pd nel collegio Firenze 1. Forte delle oltre 11mila preferenze, ha conquistato il suo posto in Consiglio.

Autodefinitosi “idealmente progressista, pacifista e liberal-socialista”, nelle ultime settimane aveva raccolto l’appoggio di molti esponenti della sinistra e del centrosinistra, da David Sassoli e Elly Schlein, dalle Sardine allo stesso Nicola Zingaretti. La sua sfida è garantire alla regione “un’amministrazione seria, attenta ai diritti e preparata”, per “fermare la politica della provocazione, dell’aggressione” della Lega di Salvini, come aveva dichiarato a Repubblica poco prima delle elezioni.

Come riporta L’Espresso, Iacopo Melio ha poi rivolto un invito ai 5 Stelle e ai “compagni più a sinistra”, a unirsi sotto la bandiera “della solidarietà, della tutela dell’ambiente, della legalità, dei diritti delle persone”. E ancora: “Voglio che mia sorella viva i suoi anni migliori, quelli dell’adolescenza, in una Toscana libera e democratica, non sotto il tacco di chi ha fatto dell’odio e dell’intolleranza una bandiera politica”.

Spinta progressista, ambiente, antifascismo, attenzione per i giovani (la prima proposta, al momento della candidatura, è stata quella del bus gratis per gli under 25) e “diritti per tutti” sono i cardini di un programma che, lo scorso 21 luglio, aveva deciso di provare a portare dalla società civile da cui proviene al luogo “dove si decide”. Riuscendoci. E ora la speranza  è alzare ancora di più l’asticella e conquistare un posto da assessore. Viva Iacopo, un esempio per tutti.

 

Ti potrebbe interessare anche: Alla fine ha vinto Conte: ora il governo è più forte e può fare le riforme