Tecnologia

Rivoluzione Ikea: arriva il giardino fai da te. Puoi coltivare in casa il tuo orto

Occupa poco spazio, è green e ti permette di produrre in casa piante, verdura e frutti. È l’orto rivoluzionario di Ikea. Space 10, il laboratorio di innovazione dell’azienda svedese, ha disegnato un pezzo di arredamento vivente che, almeno a giudicare dalle foto, può dare da mangiare a un bel po’ di persone. Chiamata Growroom, la stanza della coltivazione, è un giardino sferico componibile in cui coltivare piante, verdure ed erbe.

“Sviluppandosi in verticale come un giardino sferico, mette le persone in grado di coltivare il proprio cibo a casa loro e in modo sostenibile. E poi è bello”, hanno scritto i suoi designer su Medium.

Sebbene Space 10 abbia lanciato la Growroom alla fine del 2016, i designer hanno appena reso pubblici i progetti. Potete scaricare il manuale di istruzioni sul sito di Space 10. La Growroom consente di coltivare qualunque cosa, incluso frutta, erbe e verdure.

Fatta di 17 fogli di compensato, potete costruire la struttura con un martello di gomma, 500 viti in acciaio inox, e una fresatrice. Il manuale di istruzioni prevede solo 17 passaggi. I pezzi si attaccano l’un l’altro come nella maggior parte dei mobili Ikea. Possono anche essere attaccati assieme con chiodi e martello.

La prima Growroom è stata costruita nel 2016, ed esibita al Chart Art fair di Copenaghen (foto sotto). L’ultima versione non include nessuna parte in metallo. La spedizione di Growroom in scatole flat-pack per lunghe distanze verso i negozi Ikea sarebbe stata in conflitto con l’obiettivo del progetto, che è quello di promuovere l’agricoltura locale, secondo i designer.

“Il cibo locale rappresenta una seria alternativa al modello di cibo globale. Riduce i chilometri percorsi dal cibo, la pressione umana sull’ambiente, ed educa i nostri figli sulla vera provenienza del cibo”, scrive Space 10. Lo aspettiamo a braccia aperte anche in Italia.

 

Ti potrebbe interessare anche: Amazon come Ikea: la nuova sfida del colosso dell’e-commerce nel mercato dei mobili per la casa