Interni

Cartabianca, Travaglio: “M5S ritiri i suoi ministri e lasci solo Di Maio”

Marco Travaglio ospite dell’ultima puntata stagionale di Cartabianca. Il direttore del Fatto Quotidiano viene chiamato in causa dalla conduttrice Bianca Berlinguer per commentare la notizia del giorno: l’addio di Luigi Di Maio e dei suoi fedelissimi al M5S. Come era logico attendersi, Travaglio non fa sconti a Di Maio. E si permette pure di consigliare il leader pentastellato Giuseppe Conte sulle prossime mosse da compiere. Secondo lui i ministri pentastellati dovrebbero lasciare il governo Draghi.

Marco Travaglio a Cartabianca

“Di Maio è uscito dopo aver votato la mozione insieme ai suoi ex compagni del Movimento 5 Stelle. – questo il commento di Marco Travaglio alla scissione appena consumata nel Movimento – Si è arrampicato sugli specchi per inventarsi che il suo movimento era diventato filoputiniano, anti europeo e anti nato. Non mi risulta che Conte sia mai stato putiniano o anti-Nato. Ma non è una scissione per la politica estera né per il governo”, sottolinea il direttore del Fatto.

“Quale spazio pensa di ritagliarsi Di Maio nella società? – si domanda polemicamente Travaglio – Di partiti draghiani ce ne sono molti, così anche al centro. Ci sono più candidati che elettori. – ironizza il giornalista – In questo momento c’è un Paese che, rispetto a tutti i sondaggi, su guerra, pace e invio delle armi sta esattamente dalla parte opposta rispetto alla linea di Draghi e di Di Maio”.

“I Cinque Stelle non hanno mai fatto mancare i voti a questo governo, anche sulla guerra. – ricorda poi Travaglio – Un’opa ostile sul Movimento che nasce da un ministro che coinvolge il presidente del Consiglio non può non avere conseguenze. Se i Cinque Stelle ritirassero i loro ministri, lasciando solo Di Maio e i suoi, avrebbero le mani libere senza più essere ricattati”, conclude con un consiglio non richiesto a Giuseppe Conte.

Potrebbe interessarti anche: Travaglio accusa Di Maio: “Ha un mandato preciso, restare nel M5S per affossarli”

Torna su