Mass Media

Piazzapulita, il filosofo attacca Salvini: “È un buffone”

Matteo Salvini è un “buffone”. Ad esprimere questo giudizio inequivocabile sul leader della Lega è Bernard-Henri Lévy. Il filosofo, scrittore e regista francese è ospite di Corrado Formigli a Piazzapulita nella puntata di giovedì 21 ottobre. Lévy non si lascia pregare nel rispondere alle domande del conduttore che gli chiede un suo parere sui politici sovranisti di estrema destra come Marine Le Pen in Francia e il duo formato da Salvini e Meloni in Italia.

Il filosofo francese ospite di Piazzapulita

“Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Marine Le Pen. Cosa hanno in comune. E in che cosa sono diversi?”, domanda Formigli al suo ospite. “Prima di tutto sono niente. Io conosco Salvini. Mi sono confrontato con lui credo proprio sul vostro canale. – risponde Bernard-Henri Lévy – Ho avuto un dibattito con lui. E sono rimasto veramente sorpreso della debolezza delle sue argomentazioni”. Questo il suo giudizio durissimo che non lascia spazio ad interpretazioni.

Ma il filosofo non si ritiene soddisfatto e decide di affondare ulteriormente il coltello nella piaga. “Credo che si tratti di un buffone”, aggiunge sorridendo. “Però ha preso un sacco di voti. È stato votato da un sacco di persone. Sono tutti stupidi quelli che lo votano?”, gli fa notare il conduttore di Piazzapulita. “Lei mi ha chiesto di Matteo Salvini e di Marine Le Pen. – precisa allora Lévy – Sugli elettori si può discutere. Ma Salvini a livello intellettuale non è molto evoluto. Non ha una forza nelle sue argomentazioni. E credo che quando lo si conosce, come ho fatto io quel giorno, lui si sgonfia come un palloncino”.

“Per Marine Le Pen è la stessa cosa. – prosegue nella sua invettiva l’ospite di Piazzapulita – Quindi tutti questi leader di estrema destra sono forti grazie alla nostra debolezza. Quando noi siamo deboli, costoro diventano forti. Del resto è una legge della storia del XX e XXI secolo. Quando la destra è forte, estrema destra è battuta”. Formigli gli chiede della Meloni. “Non la conosco bene e non l’ho mai incontrata. Mi piace parlare delle persone quando le conosco. Salvini ce l’ho avuto di fronte e penso che si tratti di un cattivo politico”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Crosetto torna a Piazzapulita: “Carramba che sorpresa”