Mass Media

Rave di Modena, Oliviero Toscani difende i partecipanti: “Li capisco”

Lo sgombero del rave di Modena deciso dal governo Meloni sta provocando una marea di polemiche. Diversi politici e commentatori di sinistra si sono schierati contro questa decisione. Tra di loro anche Oliviero Toscani. Il fotografo, ospite di Giuseppe Brindisi a Zona Bianca, prende addirittura le parti dei partecipanti al raduno non autorizzato dicendo di capire quello che provano. Inevitabile lo scontro con la deputata di Forza Italia Rita Dalla Chiesa.

Oliviero Toscani

“Io li capisco. Strana questa voglia di castigare invece di capire”, Oliviero Toscani non ci pensa due volte a prendere le parti dei ragazzi che partecipavano al rave di Modena. “Ci sono droghe, preservativi, sigarette, merce di ogni tipo, cocktail alcolici mischiati al momento in mezzo allo sporco. Tutto spacciato in maniera illegale”, racconta intanto l’inviata di Zona Bianca.

“Quelle immagini non dicono nulla, questo non è giornalismo. A Woodstock era abusivo l’uso di quel parco, non c’era un estintore, eppure è passato alla storia. Noi pensiamo che siano drogati, ma dove lo vedete? State documentando male”, protesta però con veemenza Oliviero Toscani. “La scelta di non mostrare tutto è editoriale, per tutelare quei ragazzi tra i quali potrebbero anche esserci dei minorenni”, si giustifica il conduttore Giuseppe Brindisi.

“Il tavolino pieno di droga c’era!”, interviene allora la deputata di Forza Italia Rita Dalla Chiesa. “Mamma mia, c’era il tavolino pieno di droga? Ma come fa a dire una roba così, sembra una vecchia zia! Solamente una vecchia zia dice una cosa simile, una bacchettona”, sbotta contro di lei Oliviero Toscani. “Sì, sono una vecchia zia. Anzi una nonna”, replica orgogliosa la Dalla Chiesa. “Anche io sono un nonno, questi sono i miei nipoti e li capisco molto meglio dei loro genitori, che hanno avuto il nonno fascista e il padre comunista. I cinquantenni di oggi sono molto disturbati e hanno avuto dei figli così. I figli stanno facendo cose interessanti, cose che i loro genitori non sono stati capaci di fare”, chiude col botto il fotografo.

Potrebbe interessarti anche: Rave di Modena, Saviano attacca la Meloni: “Siamo in una botte di ferro”

Torna su