Interni

Il Trono di Spade avrà il suo prequel: arriva in tv La Casa del Drago

Giorni di trepidazione per i fan del Trono di Spade, la serie fantasy più famosa nella storia del piccolo schermo e che nelle scorse ore è stata al centro di tanti annunci: uno spin-off che doveva avere l’attrice Naomi Watts tra i protagonisti e doveva raccontare la cosiddetta Età degli Eroi e la Lunga notte durata un’intera generazione nonché le origini degli Estranei, degli Stark e di Essos, non si farà. La notizia è stata data al cast e alla troupe dalla HBO che però ha declinato ogni ulteriore commento.

Prenderà il via, invece, l’altro progetto: si tratta di una serie prequel intitolata House of the Dragon (La casa del drago). Lo ha annunciato la casa madre WarnerMedia che ha specificato che la nuova serie nell’epico mondo fantasy di George R. R. Martin sarà ambientata 300 anni prima degli eventi della saga e si basa sul libro Fire and Blood. La nuova serie parlerà infatti dei precedenti sovrani della dinastia Targaryen, gli antenati dei protagonisti del Trono Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) e Jon Snow (Kit Harington).

Il duo di sceneggiatori David Benioff e DB Weiss, protagonisti assoluti di Game of Thrones, ha invece fatto sapere che il loro impegno con Netflix non permette loro di prendere altre commissioni, per questo hanno rinunciato alla collaborazione con il mondo di Star Wars.“Adoriamo Star Wars e parlare con George Lucas della sua stessa creatura, che ha cambiato tutto nel mondo del cinema, è stata la realizzazione di un sogno – hanno dichiarato Benioff e Weiss –  Purtroppo i nostri attuali impegni ci impediscono di rendere giustizia a questo progetto, portandoci così alla difficile decisione di rinunciare”. Il patto con Netflix impegna la ex coppia di GOT per molti anni ed è un accordo da 250 milioni di dollari.

Tik Tok, la nuova app che spopola tra i giovanissimi ma attira i pedofili