Giustizia

Consigliere Lega mette like a un post pro Hitler: Ilaria Cucchi scrive al capo della Polizia

La Lega a Ferrara continua a dare il peggio di sé. Probabilmente nella città estense il Carroccio ha deciso di dare vita a una sorta di esperimento, mettere insieme il peggio e del peggio e vedere cosa ne esce fuori. Dopo le infinite polemiche per le iniziative dell’amministrazione comunale, tra razzismo da quattro soldi e goliardate inqualificabili, arriviamo a un nuovo capitolo di questa saga. Stavolta la Lega ha deciso di alzare l’asticella, e arrivare direttamente a Hitler. Grazie a Ilaria Cucchi, però, la notizia è diventata presto di dominio pubblico e sui social di mezza Italia se ne sta parlando. Il protagonista di questa storia è il consigliere comunale leghista Luca Caprini. “Ma quel signore coi baffi che adoperava i forni non c’è più?”, è il messaggio un utente. La frase è scritta a commento di uno scatto di Sergio Sylvestre mentre canta l’Inno nella finale di Coppa Italia. Caprini non ha potuto resistere di fronte a un commento di così alto profilo che ha messo subito “mi piace”, testimoniando dunque la condivisione di quella riflessione degna di un rappresentate della Istituzioni.

Il suo apprezzamento virtuale, però, è stato notato dalla consigliera del gruppo misto Anna Ferraresi. “È inquietante e per niente rassicurante che un consigliere della Lega del Comune di Ferrara, e per di più appartenente alla Polizia di Stato, condivida il pensiero dell’utilizzo dei forni crematori, per chi esprime un gesto simbolico, che peraltro in questo caso non è riferito al comunismo. Un atleta come lui dovrebbe sapere che è un gesto molto utilizzato nell’ambito sportivo” commenta – come si legge Estense.com, Ferraresi.

Ilaria Cucchi, che da tempo frequenta Ferrara, venuta a conoscenza della vicenda, si è rivolta direttamente al capo della Polizia, Franco Gabrielli: “Mi è stato segnalato della consigliera comunale di Ferrara, Anna Ferraresi, questo sconcertante post su Facebook dove si inneggia a Hitler ed ai forni crematori. Ciò che mi allarma come cittadina è l’apprezzamento e la condivisione di tale pensiero, tramite un “like”, di tale Luca Caprini, agente della polizia di Stato, sindacalista del Sap, e consigliere comunale ferrarese della Lega di Salvini, noto per aver difeso ed applaudito coloro che hanno ucciso Federico Aldrovandi”.

Questo il messaggio di Ilaria Cucchi, la quale poi conclude: “Mi chiedo se questi comportamenti siano consoni ad un appartenente all’Istituzione che Lei rappresenta”. Da parte della Lega, Salvini in testa, finora non si è battuto un colpo. Nessuna presa di distanza. Se 2 più 2 fa 4, vuol dire che anche ai piani alti del partito condividono le riflessioni in oggetto.

 

Ti potrebbe interessare anche: Salvini non ne azzecca più una: sbaglia anche l’indirizzo del Ponte di Genova