Lifestyle

Innovazione digitale in Design e Moda, i migliori progetti del Digital Award

Il mondo digitale è sempre più connesso a contesti ed ambiti che lo rendono rivoluzionario. Le nostre vite sono cambiate: la rivoluzione della Rete, applicata alle nuove tecnologie, ha in sé quella visione di insieme che ci proietta verso un futuro molto più innovativo di quanto riusciamo ad immaginare.

Ormai il digitale è entrato a far parte della nostra quotidianità quasi senza che ce ne accorgessimo, eppure adesso non possiamo più farne a meno. Dal risveglio la mattina fino all’ora di andare a dormire le nostre azioni sono supportate da una tecnologia che interagisce con noi al punto tale da diventare nostra complice ed alleata.

Design e Moda Digital

Due ambiti che in particolare hanno visto l’influenza del digitale e sono diventati estremamente futuristi sono il Design e la Moda.

Entrambi i mondi si sono rivolti al digitale per migliorare le proprie performance di produzione, al fine di ottenere un maggior feedback dal consumatore e incoraggiare l’acquisto attraverso un’esperienza gratificante.

Stiamo parlando di abbigliamento sportivo, di occhiali con la possibilità di un’esperienza tattile e del coraggio di gettarsi completamente verso l’innovazione.

Il Design e la Moda sono due settori che in Italia risiedono nelle prime file di rilevanza economica per numero di occupati e valore del prodotto. Non a caso sono appunto quelle che per prime hanno puntato sull’innovazione, testando la sperimentazione digitale attraverso i processi produttivi per un risultato finale più performante e altamente qualitativo. Un risultato che possa quindi fare la differenza e riesca a strutturarsi in maniera diversa rispetto alla concorrenza mondiale. A tal proposito sei è svolto qualche mese fa un premio a chi investe nel cambiamento, quel Digital Award sponsorizzato dalla Regione Lombardia che si propone ogni anno di valorizzare le best practice innovative delle imprese (anche di soggetti pubblico-privati e di professionisti che utilizzano il digitale) come leva di competitività per la moda e il design.

Leggi anche: Giacche tech per il team Usa alle olimpiadi invernali

moda-digital-awardDigital Award, i migliori progetti edizione 2017

Dall’edizione 2017 sono usciti 8 vincitori, in grado di stabilire un vero e proprio punto di riferimento nell’ambito moda e design, raccontando come hanno deciso di puntare su cambiamento e innovazione.

In attesa dell’edizione 2018, ecco alcun dei progetti vincitori in ambito Design:

Il progetto MUSAA, Museo di Street Art Aumentata – Bepart è stato in grado di proporre un percorso innovativo volto allan digitalizzazione del design. Il fine era quello di mostrare un arredo urbano attraverso la realizzazione di avamposti museali. Questi ultimi sarebbero accessibile grazie alla tecnologia della realtà aumentata. Si tratta di un prototipo funzionante, permanente e comunicabile della cosiddetta Cultural Smart City.

Ha a che fare con l’ecommerce e la sostenibilità il progetto relativo a Deesup Srl.
Si tratta della creazione di un marketplace dell’arredamento di design firmato a prezzi competitivi. Vi si può accedere per vendere i propri oggetti di design di seconda mano, oppure per e comprare i desiderabilia, ma a prezzi più contenuto. Il progetto rappresenta un’esclusiva una novità sul mercato italiano, rendendo accessibile il design di qualità anche a chi non potrebbe permetterselo. Deesup dà una nuova possibilità ad oggetti di design già usati grazie allo scambio regolato dalla piattaforma innovativa, con lo scopo di che semplificare la compravendita.

Nel mondo della Moda segnaliamo i progetti:

La scarpa MIA DIY si presenta come un prodotto altamente innovativo. É rivolta ai bambini affetti da deficit motori e per questa ragione sono costretti ad indossare dei tutori ortopedici ai piedi. Questa scarpa si propone come un vero progetto rivoluzionario: è funzionale, progettata per esser anche bella esteticamente e unisce insieme moda e tecnologie di digital fabrication, insieme a competenze chinesiologiche.

pop-up-shop-deesup-srlLeggi anche: Milano Design Award 2018, le migliori istallazioni del Fuorisalone

Infine c’è il progetto BREATH, di Breath Srl, che ha vinto anche il Premio Speciale Camera di Commercio di Milano.

Breath è stata in grado di proporre un’intera collezione di abbigliamento sportivo specificamente dedicato per le persone che seguono dei corsi di yoga. Gli outfit innovativi propongono tessuti in fibre naturali, e combina fashion design e tecnologia: la smart t-shirt è collegata ad un electronic device e ad un’app capace di seguire l’attività respiratoria, dando la possibilità di creare un archivio personale di esercizi da svolgere in completa autonomia.