Eventi

Italy RestartsUp in London: la prima edizione di Smau Londra all'insegna del Made in Italy

Londra si prepara a diventare terrà di confronto tra aziende innovative italiane e inglesi. Il 2, 3 e 4 maggio nella City è in programma la prima edizione di SMAU e tra i partecipanti ci saranno i protagonisti dell’ecosistema italiano dell’innovazione, dalla Developer Academy di Apple, rappresentata da Giorgio Ventre, Department Chair all’Università di Napoli Federico II, a Cisco Italia, rappresentata dal CEO Agostino Santoni, da Aruba Intesa Sanpaolo, presente con 5 startup e, ancora, AIFI, Italia Startup con una delegazione di consiglieri e rappresentanti, tra cui Antonio Pedichizzi, Vicepresidente dell’Associazione, Alvise Biffi, Vice Presidente Piccola Industria di Assolombarda e Fausta Pavesio, Startup Advisor e Angel Investor, nominata tra le 50 donne più influenti in Europa sul tema Startup e VC, Area Science Park, Clhub, con Giovanni Sanna, Executive Chairman , Future Food Institute, Digital Magics, rappresentata da Marco Gay, P101 e i sistemi regionali dell’innovazione insieme ad una selezione di 40 startup innovative, dimostra come l’interesse verso il mercato inglese in Italia sia altissimo, in quanto rappresenta una meta ricca di opportunità di sviluppo e di crescita per le startup del “Made in Italy”.

Smau Londra, i protagonisti della prima edizione

L’attrazione verso l’ecosistema italiano e verso l’innovazione nostrana è confermato dalla presenza di nomi di spicco del panorama dell’innovazione londinese. Al The Old Truman Brewery, a parlare di Smart Manufacturing, Artificial Intelligence, Fintech e diinnovazione applicata al Life Science e all’Agrifood ci saranno realtà come, Healthware, agenzia leader nei servizi dedicati all’ecosistema healthcare, SETSquared, l’incubatore nato dalla collaborazione con le università di Bath, Bristol, Exeter, Southampton e Surrey, Wayra UK, il programma di accelerazione di Telefonica Open FutureRoche, lo spazio di co-working Central Working, Level39, l’acceleratore di startup tecnologiche londinese, Techstars London, il programma di accelerazione di startup di Londra, rappresentato da Eamonn Carey, Managing Director, Breed Reply,l’incubatore del Gruppo Reply specializzato sull’Internet of Things, Oval Money, startup con sede a Torino e Londra, lanciata da Benedetta Arese Lucini che ha creato un marketplace di prodotti finanziari,iGenius, startup con sede in California, Londra, Losanna e Milano, iGenius, rappresentata dal CEO & Founder Uljan SharkaLondon&Partners, l’agenzia ufficiale di promozione della città di Londra, Digital Catapult, realtà specializzata in tecnologie immersive, intelligenza artificiale e tecnologie di rete che si occupa di avvicinare il mondo della ricerca alle imprese,London Stock Exchange con il programma ELITE la piattaforma di servizi integrati a supporto dei progetti di crescita delle imprese, Crowdfooding, piattaforma che mette in contatto startup in ambito agrifood, investitori e corporate del settore, Five Seasons Ventures, il fondo di VC dedicato alle startup FoodTech e AgTech, e The FarMM.

smau-Londra-eventoIl programma delle iniziative

Il confronto e il matching tra i due ecosistemi inizierà il 2 maggio con il ricevimento presso l’Ambasciata Italiana a Londra e proseguirà il 3 maggio al The Old Truman Brewery, dove per tutta la giornata si confronteranno, nell’ambito di cinque panel tematici dedicati a Smart Manufacturing, Artificial Intelligence, Fintech e di innovazione applicata al Life Science e all’Agrifood, investitori, corporate, startup già affermate sul mercato internazionale e abilitatori quali incubatori e acceleratori. Il programma prevedrà l’intervento, tra gli altri, di Marco Camisani Calzolari, digital Evangelist, che introdurrà il panel dedicato allo Smart Manufacturing. A concludere la seconda giornata dei lavori dell’evento SMAU il panel organizzato da iStarter, l’acceleratore Italiano a Londra specializzato nell’aiutare le migliori scale-up ad espandersi globalmente. Nel panel saranno invitati imprenditori digitali del nostro Paese che hanno avuto successo in Inghilterra e responsabili dell’acceleratore per raccontare l’opportunità di espansione per le startups Italiane in Inghilterra. Simone Cimminelli, MD di iStarter ha commentato: “Esiste una vera opportunità per le migliori startups del nostro Paese per crescere nel Regno Unito. Non è facile, per questo abbiamo invitato alcuni dei migliori imprenditori per condividere la loro storia. SMAU è un’incredibile piattaforma e il palcoscenico migliore per aiutare a far crescere il sistema Italiano dell’innovazione insieme“. A seguire il party con la community di TechItalia, che riunisce oltre 1500 imprenditori, startups, professionisti digital italiani con base a Londra. Il 4 maggio l’intera giornata sarà dedicata alla visita ai principali luoghi dell’innovazione londinesi: Level 39, Google Campus, Central Working, IDEALondon, Techitalia Lab, Mind the Bridge.
Leggi anche: Fintech Innovation, l’evento dedicato alla finanza innovativa a sostegno delle imprese