Interni

La Azzolina sfida Salvini. E tira in ballo il curriculum (non proprio ricco) del Capitano

Lucia Azzolina all’attacco di Matteo Salvini attraverso il programma In Onda su La 7. La ministra ha risposto all’attacco del leader della Lega, che aveva esposto uno striscione contro di lei in Parlamento, a muso duro: “Metterò lo striscione della Lega nel mio curriculum, insieme alla laurea in filosofia, alla laurea in giurisprudenza, alla specializzazione sul sostegno e all’abilitazione per insegnare storia e filosofia. Invece qual è il curriculum di Matteo Salvini? Perché parla di scuola?”.

“L’ho sentito parlare di scuola quando ha offeso gli insegnanti del sud o quando ha definito la scuola media parcheggio, offendendo migliaia e migliaia di insegnanti”. Poi, in conclusione, Azzolina ha aggiunto: “Salvini è un predatore politico. La politica fa gli interessi dei cittadini, e lo fa rassicurandoli. Lui mette paura”.
Riguardo invece la nomina del governo di Domenico Arcuri a commissario per la scuola, la Azzolina ha spiegato: “Abbiamo chiesto noi del ministero la nomina del commissario straordinario, per avere tempi celeri e costi inferiori, per avere i banchi e per i test sierologici. Scuola a luglio? Non possiamo mandare i bambini a scuola senza aria condizionata”.Non è la prima volta che tra la Lega e la Azzolina volano gli stracci: la Lega, insieme a Giorgia Meloni, da tempo ha messo nel mirino la titolare dell’Istruzione, individuata come figura debole del governo contro la quale aprire il fuoco. Stavolta, però, la replica della ministra non si è fatta attendere.

“Pd e 5 Stelle alleati alle Regionali”: la svolta può arrivare da Beppe Grillo