Interni

Selfie in aula, la Carfagna sbotta: “Vi ricordo che non siete in gita scolastica”

Una moda, quella dei selfie, arrivata fin nel cuore della repubblica italiana, in quel Parlamento che era chiamato nelle scorse ore al voto per il cosiddetto Sblocca Cantieri. E che ha visto, nel bel mezzo della cerimonia, i deputati imbracciare i telefonini per gli immancabili autoscatti. Spingendo Mara Carfagna, dopo l’ennesimo click, a prendere posizione in maniera netta durante le procedure.

“Colleghi non siete in gita scolastica” ha così ricordato l’esponente di Forza Italia, richiamando tutti all’ordine dall’alto del suo ruolo di vicepresidente. L’aula della Camera ha poi approvato in via definitiva il dl Sblocca Cantieri. I si’ sono stati 259, i no 75 e gli astenuti 45. Il video in cui la Carfagna prende la parola per riportare tutti verso atteggiamenti più consoni al ruolo ricoperto ha subito fatto il giro dei social.
Proprio la Carfagna aveva puntato il dito, poco prima, sulla situazione delicata che si trova a vivere la capitale: “Roma è invasa dalla spazzatura, con picchi di 40 gradi e quindi rischio epidemie”. Un attacco alla gestione di Virginia Raggi, che non aveva però risparmiato anche Matteo Salvini: “Anziché filmare i gabbiani, prenda sul serio la questione. Inviti i suoi alleati ad andare a casa e non fare più danni”.

Poi era arrivato il giudizio impietoso sul governo gialloverde: “Non sono in grado di amministrare una città, figuriamoci un Paese”. La Carfagna continua a essere indicata da molti come la possibile, vera erede di Silvio Berlusconi, l’unica figura capace di rilanciare una Forza Italia ormai ai minimi storici dopo l’ultima, deludente tornata elettorale.

“Non siamo a scuola, abbia rispetto di quest’aula”. E Mara Carfagna “sbrocca” a Salvini