Interni

La classifica dei giornalisti più presenti in rete? Al primo posto non c’è Mentana

Fanno parlare di loro come e più degli ospiti che intervistano o con cui si relazionano, scatenando polemiche e attirandosi le ire o gli applausi del web. Eppure non tutti i giornalisti sono riusciti a rimanere al passo coi tempi, adeguandosi a linguaggi e canali in continua mutazione. Tra questi, stando alle statistiche, ve ne sono tre che possono tranquillamente accomodarsi sul podio dei più presenti in rete: Andrea Scanzi, Nicola Porro ed Enrico Mentana.

A riportare la singolare graduatoria è la testata Primaonline, che ha pubblicato la nuova classifica dei giornalisti italiani più influenti dei social realizzata da Sensemakers. Al primo posto della classifica si è confermato così Andrea Scanzi con 7,1 milioni di interazioni (like, commenti condivisioni), seguito a stretto giro da Nicola Porro con 1,9 milioni.
Terzo, anche se in discesa rispetto agli altri due, Enrico Mentana con 1,5 milioni di interazioni. Un dato, quest’ultimo, che non deve però sorprendere: a penalizzare Mentana è infatti la mancata pubblicazione di contenuti video sui social a differenza di Scanzi, che con i suoi filmati totalizza 27,5 milioni di visualizzazioni su Facebook e YouTube, e di Porro che ne totalizza 6,2 milioni.Scanzi era stato tra le voci più ascoltate anche durante le recenti polemiche nei confronti della figura di Indro Montanelli, contro il quale si era scatenata una feroce campagna d’odio. Il giornalista lo aveva difeso sostenendo che le statue esistono per ricordarne la scrittura geniale, non certo per santificare una vita privata tutt’altro che perfetta.

Salvini, sfregio razzista contro Soumahoro. Lui: “Ci vediamo in tribunale”. Cosa è successo