Cronaca

Samantha Cristoforetti diventerà comandante della Stazione Spaziale Internazionale

Una splendida notizia per Samantha Cristoforetti. L’astronauta italiana dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) diventerà tra pochi giorni comandante della Stazione Spaziale Internazionale (Iss). A rendere nota la notizia è la stessa Esa specificando che Astrosamantha comincerà ad esercitare il suo nuovo ruolo a partire dal 28 settembre prossimo.

Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti succederà al comandante russo Oleg Artemyev e sarà la prima donna europea a ricoprire questo ruolo. Bisogna tenere conto infatti che a prendere questa decisione sono state le agenzie spaziali di Stati Uniti (Nasa), Russia ( Roscosmos), Europa (Esa), Giappone (Jaxa) e Canada (Csa). In passato, prima di lei, solo un altro italiano (Luca Parmitano) e altri tre europei (Frank De Winne, Alexander Gerst, e Thomas Pesquet) erano stati nominati comandanti della Stazione Spaziale Internazionale.

“Sono onorata della mia nomina a comandante. Non vedo l’ora di attingere all’esperienza che ho acquisito nello spazio e sulla Terra per guidare una squadra molto capace in orbita”, dichiara intanto una entusiasta Samantha Cristoforetti. L’astronauta italiana dall’aprile scorso è già comandante del segmento occidentale della Iss, chiamato United States Orbital Segment (Usos). Ma dal 28 settembre comanderà anche sul segmento russo della stazione spaziale.

Tra i compiti principali del comandante Samantha Cristoforetti ci sarà quello di vigilare sulle prestazioni e sulle condizioni fisiche dell’equipaggio mentre sarà in orbita. Dovrà tenere i contatti con il centro di controllo sulla Terra e prendere l’iniziativa per risolvere eventuali casi di emergenza a bordo. L’unica nota negativa è il fatto che la durata del suo incarico dovrebbe durare pochi mesi. Per questo motivo sarà anche incaricata di organizzare il passaggio di consegne all’equipaggio che verrà scelto dopo il suo. “Il ruolo di comandante della Stazione Spaziale per l’astronauta Samantha Cristoforetti dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) è un segno di fiducia negli astronauti europei”, dichiara il direttore generale dell’Esa, Josef Aschbacher.

Potrebbe interessarti anche: Samantha Cristoforetti spiazza tutti: lascia l’Aeronautica. “Scelta personale”

Articoli correlati

Torna su