Cultura

Eurovision: Achille Lauro parteciperà a Una voce per San Marino

Partecipare all’Eurovision Song Contest entrando dalla porta di servizio di San Marino. Quella che inizialmente era sembrata solo una battuta ironica, si è trasformata incredibilmente in realtà. A lanciare la provocazione erano stati i membri del gruppo La rappresentante di lista, subito dopo la conclusione del Festival di Sanremo. A seguirli a ruota ci aveva provato anche Tananai. E, invece, colpo di scena, sarà Achille Lauro a partecipare al festival canoro Una voce per San Marino. Se dovesse vincere, sarà lui a prendere parte all’Eurovision in rappresentanza della Repubblica del Titano.

Achille Lauro

“Stiamo seriamente pensando di candidarci all’Eurovision Song Contest a San Marino”. Così afferma Dario Mangiaracina in un audio pubblicato nel gruppo ufficiale Telegram de La rappresentante di lista. “Ieri Papa Francesco a Che tempo che fa ha detto qualcosa su Ciao Ciao? – ironizzano poi i due membri del gruppo su Twitter – Perché in caso invece di San Marino potrebbe anche essere stato Vaticano. In caso pronti a fare la versione clean”. Idea subito rubata da Tananai che a sua volta cinguetta: “Cos’è sta storia di San Marino raga?”.

Peccato che le speranze di questi artisti siano state spezzate proprio dai responsabili di una voce per San Marino. Durante una conferenza stampa tenuta all’Hotel Westin Palace di Milano, viene infatti annunciato ufficialmente che Achille Laura sarà tra i partecipanti alla gara canora sanmarinese che consente l’accesso dalla porta di servizio all’Eurovision.

“Ultimamente stanno arrivando richieste e inviti. – ammette un organizzatore di Una voce per San Marino intervistato da Open – Non posso dire che non sia arrivato un messaggio. I tempi erano oramai chiusi, Una formale domanda non è mai arrivata. Probabilmente alcuni hanno fatto una richiesta ma abbastanza tardiva. Se alcuni artisti si sono accorti di questo festival adesso, hanno piena possibilità di pensarlo per il prossimo anno. Avevamo un concorrente strepitoso da Israele, ma anche lui si è mosso in ritardo. Un festival non si organizza in pochi giorni, ma adesso è noto: c’è la possibilità tramite questo festival di partecipare all’Eurovision”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Achille Lauro direttore creativo di Elektra Records, e scoppia la guerra con Sony

Torna su