Europa

Covid, Grecia: multa di 100 euro al mese agli over 60 no vax

Il governo greco ha deciso un’ulteriore stretta contro i no vax. Dal 16 gennaio prossimo, tutte le persone che hanno più di 60 anni che risulteranno ancora non vaccinate contro il Covid, dovranno pagare una multa di 100 euro al mese. Secondo alcune fonti di stampa elleniche, è stato il primo ministro in persona, Kyriakos Mitsotakis, a fare questa dichiarazione. Un modo per convincere più persone possibile a vaccinarsi, quello scelto dalla Grecia. Soprattutto quelle appartenenti alle fasce di età più a rischio che hanno raggiunto o superato il 60esimo anno di età.

Multe ai no vax in Grecia

A dare per primo la notizia, poi ripresa anche dai media italiani, è il sito greco Ekathimerini. Il giornale online, come appena anticipato, cita proprio il nome del premier Mitsotakis. È lui ad annunciare ai suoi cittadini che la Grecia è pronta a stringere ancora di più la cinghia delle restrizioni per cercare di arginare la quarta ondata di Covid che rischia di investire il Paese. Dal 16 gennaio prossimo, dunque, le persone over 60 ancora sprovviste della copertura vaccinale, dovranno sborsare una multa di 100 euro al mese.

A quanto pare, non ci sarà nemmeno la possibilità di eludere il pagamento della multa, perché la sanzione verrà addebitata automaticamente dall’Autorità Indipendente per le Entrate Pubbliche. Proprio una brutta notizia per quei 520mla greci con più di 60 anni che, fino a questo momento, hanno deciso per i più disparati motivi di non vaccinarsi.

Parlando invece della variante Omicron, il primo ministro greco sottolinea come l’allerta del governo sia massima in questo periodo. Anche se in Grecia fino a questo momento non si è verificato alcun caso della nuova variante Covid proveniente dal Sudafrica. Ad oggi, comunque, la percentuale della popolazione vaccinata è del 63%. Ma negli ultimi giorni si segnala un aumento delle vaccinazioni.  

Potrebbe interessarti anche: Liccione paragona i no vax agli ebrei: “La storia si ripete”