Interni

Mario Draghi al posto di Charles Michel nel 2024: l’indiscrezione sull’ex premier

Mario Draghi è pronto per scendere di nuovo in campo nel modo della politica. Stavolta per l’ex presidente del Consiglio italiano sarebbe pronta una poltrona internazionale. Secondo quanto riporta una indiscrezione pubblicata da Dagospia, infatti, nel 2024 Draghi potrebbe prendere il posto di Charles Michel alla presidenza del Consiglio europeo.

Mario Draghi

A spingere in favore di questa possibilità sarebbe il fatto che i rapporti tra Michel e la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, non sono affatto buoni e si sarebbero persino deteriorati negli ultimi tempi. I due massimi esponenti della politica Ue dovrebbero però sopportarsi per altri due anni, visto che il mandato della von der Leyen scade il 31 ottobre 2024, mentre quello del presidente del Consiglio Charles Michel un mese dopo, il 30 novembre.

Alla base dei pessimi rapporti tra i due ci sarebbe quanto accaduto nel 2021 ad Ankara, in Turchia, quando la von der Leyen fu lasciata in piedi da Michel al cospetto del presidente turco Erdogan. Ma anche al recente G20 di Bali lo screzio tra i due è proseguito. Michel ha infatti incontrato da solo il presidente cinese Xi Jinping, dopo che è stato escluso dall’incontro tra la von der Leyen e il primo ministro indiano Narendra Modi durante il G7.

Ad ogni modo, quella prospettata da Dagospia sarebbe una bella conquista per Mario Draghi. L’ex premier è stato infatti costretto a masticare amaro durante l’ultima votazione per eleggere il presidente della Repubblica. Lui pensava di riuscire a convincere le forze politiche a mandarlo al Quirinale. Ma così non è stato. La scelta è caduta sul Mattarella bis e lui ha dovuto pure rinunciare a Palazzo Chigi dopo la crisi del suo governo.

Potrebbe interessarti anche: Giorgia Meloni, il discorso alla Camera prima della fiducia: “Grazie Draghi”

Torna su