Esteri

Ucraina, Zelensky: “Questa guerra può finire solo con la sconfitta della Russia”

Volodymyr Zelensky si mostra ottimista e lancia messaggi minacciosi contro la Russia nell’ultimo video postato sul web la notte scorsa. Secondo il presidente ucraino, questa guerra potrà terminare soltanto quando i russi verranno sconfitti strategicamente. Zelensky ringrazia anche gli americani per il massiccio aiuto in armi che stanno fornendo.

Volodymyr Zelensky

“O la leadership russa cercherà la pace o, come risultato di questa guerra, la Russia lascerà per sempre la scena internazionale. – minaccia Zelensky nel video postato sul web – Questa guerra può finire solo con la sconfitta strategica della Russia, prima o poi. Il presidente ucraino esprime anche “sincera gratitudine” agli Stati Uniti per aver deciso di fornire al suo Paese “armi, munizioni, sistemi di artiglieria, mezzi corazzati per il trasporto di personale, elicotteri”.

Zelensky ringrazia poi per la loro visita di ieri i presidenti di Polonia, Estonia, Lituania e Lettonia dichiarando che “hanno aiutato l’Ucraina dal primo giorno, sono stati quelli che non hanno esitato a fornire armi e non hanno avuto dubbi sulla possibilità di imporre sanzioni alla Russia”. Per quanto riguarda la situazione militare, il numero uno di Kiev informa che “nel nord del nostro Paese, nelle zone liberate, continua lo sminamento. Gli occupanti hanno lasciato decine di migliaia di proiettili inesplosi, mine e molto altro. Pertanto, chiunque voglia tornare a casa nel territorio liberato dovrebbe stare più attento possibile e informare immediatamente la polizia e i soccorritori qualora trovi un oggetto strano, un oggetto esplosivo”.

Zelensky aggiunge che “i rapporti di combattimento per oggi non differiscono in modo significativo da quelli precedenti. Le truppe russe stanno intensificando l’attività nelle direzioni orientale e meridionale. Stanno cercando di vendicarsi per le loro sconfitte. Continuano i bombardamenti missilistici e gli attacchi di artiglieria. Stanno arrivando nuove colonne di equipaggiamento. Stanno cercando riserve. Stanno cercando di reclutare residenti del sud del nostro Paese. Cioè da queste aree temporaneamente occupate oltre alla cosiddetta mobilitazione in alcuni distretti delle regioni di Donetsk e Luhansk. Tutta questa febbrile attività degli occupanti testimonia anzitutto la loro insicurezza”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Letta critica Zelensky: “Non puoi considerare Steinmeier persona non grata”

Torna su