Esteri

Morte regina Elisabetta, la profezia di Nostradamus: “Il regno cesserà”

La morte della regina Elisabetta II all’età di 96 anni si porta dietro un lunghissimo strascico di conseguenze. Per prima cosa è già stato nominato il suo successore: sarà il figlio Carlo che ha già preso il nome di Carlo III. In attesa della sua incoronazione però si moltiplicano le voci sul destino che spetta al regno di Gran Bretagna. Secondo una profezia di Nostradamus, infatti, questa svolta epocale potrebbe rappresentarne la fine.

La profezia di Nostradamus dopo la morte di Elisabetta

Non è la prima volta che, di fronte ad un avvenimento storico di vasta portata come la morte della regina Elisabetta, in molti si affidano alle profezie di Nostradamus per cercare di predire quello che succederà negli anni a venire. Ma in questo caso le previsioni contenute nella Centuria 8, Quartina 97, delle profezie di Michel di Nostredam, non promettono affatto nulla di buono per la Casa reale britannica.

Nella specifica profezia di Nostradamus appena citata si legge infatti di un “regno che avrebbe cessato di crescere”. Secondo molti suoi esegeti si tratterebbe di un chiaro riferimento al regno di Gran Bretagna che sarebbe caduto rovinosamente proprio dopo la dipartita di Elisabetta II.

Insomma, secondo Nostradamus, o le interpretazioni che si danno delle sue parole, Carlo III non avrà molto tempo per godersi il trono su cui ha atteso di salire fino all’età di 74 anni. Ma dopo di lui non ci sarà alcuna possibilità nemmeno per il figlio William o per il nipote George di diventare suoi successori: il regno infatti crollerà. Naturalmente si tratta solamente di una previsione fatta secoli fa. E, come è noto, non sempre le profezie di Nostradamus si sono poi avverate. Anche se milioni di persone non smettono di crederci sinceramente.

Potrebbe interessarti anche: Morte Elisabetta: Kate Middleton Principessa di Galles come Lady Diana

Torna su